Do you need help? Please contact our support team from 9 to 17 CET via support.pressclub@bmwgroup.com.

PressClub Italia · Article.

BMW i e TED hanno scelto il car sharing rivolto ad aree non urbanizzate come vincitore dell’idea “Next Visionaries” in occasione del Salone dell’Auto IAA 2017

Francoforte. I finalisti del concorso Next Visionaries organizzato da BMW i e da TED hanno rivolto domenica 10 settembre un appello a favore delle loro idee in diretta ad un pubblico di 500 invitati provenienti dal mondo dei creativi, del business e dei media.

BMW i Beyond Automobiles
 

Press Contact.

Roberto Olivi
BMW Group

Tel: +39-02-51610-294
Fax: +39-02-51610-0294

send an e-mail

Downloads.

  
Attachments(2x, 992,43 KB)
  
Photos(4x, 14,89 MB)

La vincitrice, Sandra Phillips, apparirà sul leggendario palcoscenico
del TED di New York

Francoforte. I finalisti del concorso Next Visionaries organizzato da BMW i e da TED hanno rivolto domenica 10 settembre un appello a favore delle loro idee in diretta ad un pubblico di 500 invitati provenienti dal mondo dei creativi, del business e dei media.

La giuria ha poi premiato Sandra Phillips come vincitrice della competizione, grazie alla sua visione di car sharing extra-urbano con particolare attenzione agli aspetti sociali.

“Come tutti gli altri finalisti, Sandra Phillips ha pensato fuori dagli schemi. Il suo concetto è già piuttosto avanzato e considera anche l’aspetto dei cambiamenti sociali”, dice Hildegard Wortmann, Senior Vice President Brand BMW e membro della giuria Next Visionaries, spiegando i retroscena della decisione.

Anche Nikolas Peter, Membro del Consiglio di Amministrazione di BMW AG per la Finanza, sottolinea la rilevanza degli aspetti sociali quando si tratta di plasmare il futuro: “Da oltre 100 anni il BMW Group ha significato pensiero visionario e progresso tecnologico. Noi poniamo sempre le persone al centro quando consideriamo gli sviluppi futuri. Per noi, è cruciale che l’innovazione in primo luogo riesca ad offrire un valore aggiunto ai nostri clienti, ai nostri dipendenti e dalla società nel suo insieme”.

Sandra Phillips è cresciuta in Svizzera e vive ora a Vancouver (Canada). Le sue idee di fondo sono state ispirate dalla sua esperienza professionale nello sviluppo di sistemi di car-sharing. Lei crede che la mobilità condivisa con veicoli elettrici ed autonomi abbia dei potenziali non ancora riconosciuti – in particolar modo al di fuori dall’Europa e dal Nord America. La sua visione comprende una infrastruttura di car-sharing che potrebbe complementare il trasporto pubblico locale in luoghi dove manca la mobilità sicura, affidabile ed universalmente abbordabile. Auto a noleggio a guida autonoma potrebbero assicurare un’opzione di mobilità sicura ad un prezzo ragionevole in particolare per donne e bambini.

Il premio per la vincitrice – ed il prossimo passo per Sandra Phillips – è rappresentato dal via libera per prepararsi a salire sul palcoscenico TED di New York, dove presenterà la sua idea in una conferenza TED Talk a novembre.

Il palcoscenico per la fase finale del concorso di idee, trasmesso dal vivo, è stato il “Vision Loop” del BMW Group presso il Salone Automobilistico IAA 2017. Il palco allestito al centro del padiglione 11 del complesso fieristico di Francoforte circondato da una pista, ha rappresentato la piattaforma ideale per l’esposizione dei progetti candidati, ognuna delle quali della durata di tre minuti. La VDA (Associazione Tedesca dell’Industria Automobilistica) ha concesso un accesso speciale al sito per questo evento cinque giorni prima dell’apertura delle porte al pubblico dell’IAA. Tutto ciò perché la competizione Next Visionaries completa perfettamente la mostra “New Mobility World” della VDA aperta il 14 settembre per coincidere con le giornate di attività commerciale del Salone.

La fase finale di domenica sera 10 settembre ha segnato il culmine della competizione inaugurale di Next Visionaries, organizzata insieme da BMW i e da TED, competizione che ha visto 180 partecipanti offrire un’immagine visionaria del mondo di domani. L’appello a competere nelle aree della tecnologia, dell’ambiente e dell’interazione umana, e la prospettiva di unirsi ai ranghi leggendari dei relatori del TED, hanno suscitato un grande interesse da parte di un ampio numero di creativi in tutto il mondo.

===============

Il concorso Next Visionaries è una collaborazione tra il marchio BMW i, specializzato nello sviluppo di concetti di veicoli sostenibili e di soluzioni per la mobilità, e l’organizzazione non-profit TED, famosa per la ricerca e la diffusione di idee innovative. La cooperazione tende ad attirare l’attenzione verso visioni promettenti e rivoluzionarie nel campo della mobilità. Il suo focus è rivolto a concetti tecnologici, a idee di prodotti, a soluzioni per servizi ed infrastrutture capaci di consentire significativi avanzamenti nelle aree della tecnologia, dell’ambiente e dell’interazione umana.

Idee per la mobilità del futuro – dal Salone Automobilistico IAA di Francoforte al palcoscenico del TED di New York
Il concorso Next Visionaries ha dato ai pionieri creativi la possibilità di condividere i loro approcci innovativi, i concetti e le strategie in una piattaforma aperta e, nel fare ciò, di avviare uno scambio di idee sui canali dei social media collegati. “Il gran numero di contributi alla competizione e gli approfondimenti innescati all’interno della comunità dimostrano come l’argomento mobilità abbia stimolato e ispirato menti creative in tutto il mondo”, dice Hildegard Wortmann. Bruno Giussani, Curatore di TED International e presentatore del programma, aggiunge che “TED dà ai pensatori creativi e alle loro idee più affascinanti un modo di raggiungere osservatori curiosi in tutto il mondo. La collaborazione con BMW i è intesa ad offrire un microfono ed un piattaforma per un nuovo modo affascinante di pensare a tutti gli aspetti della mobilità futura”.

Un totale di oltre 1800 idee è stato sottoposto al comitato selezionatore del concorso Next Visionaries entro i termini di tempo prefissati, limitati a poche settimane. I contributi più promettenti sono stati postati per la discussione su www.nextvisionaries.com.

Un comitato selezionatore costituito da esperti provenienti da BMW i e da TED ha poi scelto sei partecipanti per la fase finale di Francoforte. A loro sono stati assegnati mentori esperti – tutti relatori TED – che li hanno aiutati a preparare le loro presentazioni nei giorni precedenti l’apertura del Salone Automobilistico IAA 2017.

Sei finalisti, sei visioni del nostro stile di vita mobile del futuro
Gli altri cinque finalisti del concorso Next Visionaries scelti da BMW i e da TED rivelano anch’essi un ampio spettro di idee per il nostro futuro stile di vita mobile. Le loro visioni promuovono la sostenibilità ambientale, economica e sociale nel campo della mobilità personale.

Ira Munn è riuscito ad entrare nella fase finale con il suo concetto di una microcar a tre ruote a propulsione elettrica. Originario di Los Angeles, vive in Nuova Zelanda, e si concentra sulla sostenibilità in diverse aree. Ha progettato una vettura, battezzata “Drop”, costruita con plastica riciclabile mediante un processo di stampa 3D e lanciata sul mercato come kit di assemblaggio al prezzo di circa 10.000 dollari. Anche automobilisti alle prime armi dovrebbero riuscire ad assemblare la “Drop” in circa di 20 ore. L’autonomia dichiarata è di oltre 300 chilometri.

Veicoli elettrici a guida autonoma che permettono una prenotazione basata su abbonamento sono al centro della visione di Tom Moloughney. Quest’americano guarda a come si possono integrare pienamente i veicoli del car-sharing nella infrastruttura energetica. L’idea qui è di consentire ai veicoli di caricare le loro batterie (con energia solare) in maniera induttiva mediante punti di ricarica sulla superficie stradale ed essere in grado di restituire energia alla rete per garantire l’approvvigionamento energetico necessario alla rete. Questi veicoli sarebbero anche connessi ad internet in ogni momento, così da mantenere gli utenti costantemente online.

Aarjav Trivedi immagina il futuro della mobilità individuale come la mobilità condivisa utilizzando veicoli a guida autonoma. Anch’egli proveniente dagli Stati Uniti, Aarjav ha concentrato la sua attenzione su una forma innovativa di personalizzazione resa possibile da un’ampia scelta di varianti di modello. La sua idea è che gli utenti possano richiedere un veicolo che si adatta perfettamente alle loro esigenze. In altre parole, un veicolo nel quale possano dormire, organizzare feste, godersi un momento di benessere o guardare un film.

Sebastian Gabor, nel frattempo, vede il veicolo del futuro non più come mezzo di trasporto, ma come compagno affidabile in ogni situazione. Originario della Romania e attualmente residente in Spagna, questo specialista dell’IT vuole vedere i veicoli utilizzati come centri di informazioni sempre connessi che aiutano gli occupanti a programmare appuntamenti, fornendo loro utili informazioni sulle loro destinazioni e sugli itinerari, oltre che sulla scelta della musica a seconda dell’ora della giornata e di una particolare occasione.

Jeremiah Owyang, statunitense, vede il veicolo del futuro assicurarsi il suo posto nella società come mezzo di trasporto intelligente, privo di emissioni e comodo. La sua visione si accentra sui veicoli elettrici autonomi, con interni spaziosi e generosi livelli di equipaggiamento, che trasformano il viaggio in un’esperienza completamente nuova. Invece di prendere un breve volo per una destinazione scelta e di pernottare in un hotel, gli utenti potrebbero essere in grado di lavorare, di rilassarsi, di dormire e di fare colazione durante il loro viaggio, cioè, avere un utilizzo del tempo efficiente e comodo durante il viaggio.

TED
Fondata nel 1984, le prime conferenze TED si tennero a Monterey in California. Nel 2006, TED provò a mettere online gratuitamente le video conferenze “TED Talk”, una decisione che aprì le porte a un modello radicalmente nuovo di condivisione di idee. Oggi vi sono oltre 2.400 TED Talk disponibili gratuitamente su TED.com che vengono visti circa un miliardo di volte all’anno. Grazie al supporto di migliaia di traduttori volontari, sono disponibili quasi 100.000 traduzioni di TED Talk in oltre 110 lingue. TEDx, il programma di licenza che permette alle comunità di produrre eventi TED organizzati indipendentemente, ha visto svolgersi 21.500 eventi in tutto il mondo.

BMW i
BMW i è un marchio del BMW Group che si concentra su concetti visionari di veicoli, su servizi di mobilità connessa e su una nuova concezione premium fortemente orientata alla sostenibilità. BMW i è presente in 54 paesi con la BMW i3, auto elettrica per le aree metropolitane, la BMW i8, auto sportiva ibrida plug-in, nonché i modelli BMW ibridi plug-in.

BMW i si rivolge a nuovi gruppi target per l’azienda e serve come incubatrice per le innovazioni. Le tecnologie che hanno debuttato con successo sulle auto BMW i sono utilizzate su altri modelli del marchio BMW. BMW i è anche associata a imprese che comprendono DriveNow (car-sharing in Europa), ReachNow (car-sharing negli Stati Uniti), ChargeNow (facile accesso alla più grande rete di punti di ricarica del mondo), ParkNow (individuazione dell’ubicazione, prenotazione e pagamento di spazi di parcheggio), BMW i Ventures (investimenti per l’avviamento e l’incubazione di aziende), BMW Energy Services e il Centre of Competence for Urban Mobility (consulenza per le città)

Il BMW Group
Con i suoi quattro marchi BMW, MINI, Rolls-Royce e BMW Motorrad, il BMW Group è il costruttore leader mondiale di auto e moto premium e offre anche servizi finanziari e di mobilità premium. Come azienda globale, il BMW Group gestisce 31 stabilimenti di produzione e montaggio in 14 paesi ed ha una rete di vendita globale in oltre 140 paesi.

Nel 2016, il BMW Group ha venduto circa 2.367 milioni di automobili e 145.000 motocicli nel mondo. L’utile al lordo delle imposte è stato di 9,67 miliardi di Euro con ricavi pari a circa 94,16 miliardi di euro. Al 31 dicembre 2016, il BMW Group contava 124.729 dipendenti.

Il successo del BMW Group si fonda da sempre su una visione sul lungo periodo e su un’azione responsabile. Perciò, come parte integrante della propria strategia, l’azienda ha istituito la sostenibilità ecologica e sociale in tutta la catena di valore, la responsabilità globale del prodotto e un chiaro impegno a preservare le risorse.

www.bmwgroup.com
Facebook: http://www.facebook.com/BMWGroup
Twitter: http://twitter.com/BMWGroup
YouTube: http://www.youtube.com/BMWGroupview
Google+:http://googleplus.bmwgroup.com BMW Group

Article Offline Attachments.

Article Media Material.

My.PressClub Registrare
 

BMW Group Streaming.

INTERNATIONAL MOTOR SHOW 2017.

Frankfurt. 12. September.
Here you will see the highlights of the BMW Group press conference.

open streaming site

Add your filter tags.

Comunicati Stampa
Press Kit
Discorso
Fact & Figures
Updates
Top-Topic
Submit filter
Clear all
 
Sun
Mon
Tue
Wed
Thu
Fri
Sat
 
Registrare