Do you need help? Please contact our support team from 9 to 17 CET via support.pressclub@bmwgroup.com.

PressClub Italia · Article.

Tre BMW M4 DTM in zona punti nella gara notturna di Misano – le performance dell’ospite Alex Zanardi convincono

Nella prima gara notturna della storia del DTM, Timo Glock (GER, DEUTSCHE POST BMW M4 DTM), Philipp Eng (AUT, SAMSUNG BMW M4 DTM) e Marco Wittmann (GER, BMW Driving Experience M4 DTM) hanno ottenuto il settimo, l'ottavo e il nono posto segnando punti per la classifica generale.

DTM
·
BMW Motorsport
 

Press Contact.

Roberto Olivi
BMW Group

Tel: +39-02-51610-294
Fax: +39-02-51610-0294

send an e-mail

Downloads.

  
Attachments(1x, 499,32 KB)
  
Photos(20x, 22,84 MB)

Misano. Nella prima gara notturna della storia del DTM, Timo Glock (GER, DEUTSCHE POST BMW M4 DTM), Philipp Eng (AUT, SAMSUNG BMW M4 DTM) e Marco Wittmann (GER, BMW Driving Experience M4 DTM) hanno ottenuto il settimo, l'ottavo e il nono posto segnando punti per la classifica generale. In una gara turbolenta con due ingressi della safety car, Eng e Augusto Farfus (BRA, Shell BMW M4 DTM) hanno entrambi preso il comando prima di perdere posizioni. Farfus ha concluso la gara in undicesima posizione, davanti a Joel Eriksson (SWE, BMW M4 DTM), mentre Bruno Spengler (CAN, Banca BMW M4 DTM) si è dovuto ritirare dopo una collisione. Alessandro Zanardi (ITA, BMW M4 DTM) ha dato una prestazione convincente in condizioni difficili e completata la sua esperienza da pilota ospite tagliando il traguardo in 13° posizione.

 

La maggior parte dei piloti ha iniziato la gara con pneumatici da bagnato ma la pista si è asciugata. Farfus e Spengler sono andati con le slick e sono stati premiati fin dall'inizio raggiungendo le prime posizioni. Tuttavia, due periodi di safety car hanno ristretto il campo ed entrambi i piloti sono rientrati quando hanno dovuto completare i pit stop obbligatori. Farfus era in testa quando è stato il suo momento di fermarsi. L'inglese ha poi preso il suo posto, dopo una rimonta di diciotto posizioni. Non è poi stato in grado di mantenere la sua eccezionale velocità negli ultimi giri. La vittoria è andata a Paul di Resta (GBR, Mercedes). Zanardi ha evitato situazioni rischiose in quei turbolenti primi giri, prima di trovare il suo ritmo e migliorare per finire il suo debutto in DTM al 13° posto.

 

Le reazioni dopo il sabato di gare del DTM a Misano

 

Jens Marquardt (BMW Motorsport Director):

"È stata una gara notturna spettacolare in condizioni difficili, che ha offerto molta azione per i tifosi. Sfortunatamente, si è conclusa con un risultato che ci fa riflettere. La strategia di andare con le gomme da asciutto è stata ripagata all'inizio, ma la safety car ha rovinato il nostro lavoro. Dopo la ripartenza eravamo in una posizione davvero buona con Philipp e Timo, ma nella fase finale, entrambe le loro vetture hanno sofferto in termini di prestazioni in alcune dure battaglie. Abbiamo messo tre auto nella top ten, ma avrebbe potuto essere molte di più. Davanti al pubblico di casa, Alex ha fatto un lavoro super nel suo debutto nel DTM. Si è tenuto fuori dai guai e ha portato la macchina al traguardo in 13ª posizione."

 

Stefan Reinhold (Team Principal BMW Team RMG):

"Questo fine settimana ha mostrato un po' di tutto ciò che i fan vogliono vedere. La gara è stata davvero spettacolare. Abbiamo avuto davvero sfortuna con Augusto. La nostra strategia era rischiosa, ma avrebbe potuto funzionare se la safety car non avesse rovinato i nostri piani. Almeno abbiamo fatto punti con Timo e Marco. "

 

Marco Wittmann (#11 BMW Driving Experience M4 DTM BMW Team RMG – posizione in qualifica: 15 a posizione, risultato in gara: 9°, punti: 112):

"È stata una gara entusiasmante. Ho fatto un'ottima partenza e un ottimo primo giro, che mi hanno permesso di passare al settimo posto. Il mio ritmo all'inizio è stato davvero buono. Iniziare con pneumatici da bagnato è stata la decisione giusta. La macchina ha subito qualche sobbalzo nei primi giri. La mia macchina stava soffrendo un po' ed era abbastanza difficile da guidare, cosa che mi ha portato a un testa-coda. Questo mi ha portato all'ultimo posto. Alla fine, i periodi di safety car hanno funzionato a nostro favore. Ho guadagnato alcune posizioni alla riavvio della gara. Segnare due punti dopo essere partito dalla 15a posizione è OK, ma se guardi la posizione in cui mi trovavo, è un po' deludente. In generale, è stata una gara molto caotica".

 

Augusto Farfus (#15 Shell BMW M4 DTM, BMW Team RMG – posizione in qualifica: 9a place, risultato in gara: 11°, punti: 40):

"Abbiamo avuto un buon passo. La nostra strategia e le nostre prestazioni erano anche molto buone, ma alla fine la fortuna non era dalla nostra parte. Domani è un nuovo giorno e andremo di nuovo all'attacco. "

 

Timo Glock (#16 DEUTSCHE POST BMW M4 DTM, BMW Team RMR – risultato in qualifica: 5a posizione, risultato in gara: 7à, punti: 107):

"È stata una gara piuttosto turbolenta. Nel complesso, non avevamo il ritmo per competere con i migliori, ma avremmo potuto segnare qualche altro punto. Sono rimasto bloccato dietro Daniel Juncadella e sono stato coinvolto nel traffico. Questo mi è costato la possibilità di ottenere un risultato migliore."

 

Bart Mampaey (Team Principal BMW Team RBM):

"Philipp è partito dalla 18a posizione ed andato avanti, ma c'è stato qualche contatto, e questo lo ha respinto indietro. Dovremo dare un'occhiata più da vicino a questo. È molto probabile che ciò abbia causato il calo delle prestazioni. È molto deludente per il team dopo essere stati in testa. La decisione di Bruno di iniziare con le slick sembrava molto buona finché non è uscita la safety car. Poi c'è stato l'incidente in pista che gli è costato la gara. Joel è stato anche coinvolto in un altro incidente, che ha portato a un drive-through di penalità per lui. Non c'era più niente che potesse fare."

 

Bruno Spengler (#7 BMW Bank M4 DTM, BMW Team RBM – risultato in qualifica: 13a posizione, risultato in gara: DNF, punti: 43):

"In realtà sembrava tutto piuttosto buono all'inizio. Abbiamo corso un rischio iniziando con le slick. Sembrava che fosse la strategia giusta. Eravamo più veloci delle vetture con pneumatici da bagnato ma poi è uscita la safety car, per ragioni che non riesco a capire. Questo ci è costato la gara. Jamie Green poi è arrivato su di me alla curva otto e mi ha spinto verso René Rast. La mia macchina era fuori dopo quello. "

 

Philipp Eng (#25 SAMSUNG BMW M4 DTM, BMW Team RMR – risultato in qualifica: 18a posizione, risultato in gara: 8°, punti: 87):

"La mia squadra ha fatto tutto bene. Abbiamo avuto un'ottima strategia e un super pit stop. Sono uscito fuori dai box come un razzo e ho fatto diversi giri veloci. All'improvviso, ero al primo posto dopo aver sorpassato auto dopo auto, anche se la mia macchina ha preso qualche colpo. Ecco come dovrebbe essere il DTM. Ognuno ci si avventa e tutti lo prendono sul mento. Il danno di quegli scontri si è manifestato circa dodici minuti prima della fine. Non potevo fare nient'altro, ma è stata un'esperienza positiva nel complesso, soprattutto dopo la sessione di qualifiche povera di risultati."

 

Joel Eriksson (#47 BMW M4 DTM, BMW Team RBM – risultato in qualifica: 16a posizion, risultato in gara: 12°, punti: 27):

"Tutto sommato, è stato molto difficile oggi e una gara abbastanza caotica. La pista era piuttosto bagnata all’inizio, ma si è asciugata. Ho avuto un incidente con Duval e un incidente con Auer. Penso che Auer semplicemente non mi abbia visto al buio, con tutto il resto. Ci siamo toccati e questo lo ha fatto andare in testa-coda. La gara è stata piuttosto deludente per me. Ma domani è un nuovo giorno. "

 

Alessandro Zanardi (#12 BMW M4 DTM, BMW Team RMR – risultato in qualifica: 19a posizione, risultato in gara: 13°):

 

"La gara per me è andata notevolmente meglio rispetto alle sessioni precedenti. Sono stato in grado di mantenere la velocità degli altri piloti, soprattutto verso la fine. Questo mi dà fiducia per domani. Non avrebbe avuto senso prendere troppi rischi al primo giro e finire fuori. Per me è stata un’importante esperienza per la gara che si terrà qui domenica."

 

Per ulteriori informazioni:

 

Roberto Olivi

Direttore Relazioni Istituzionali e Comunicazione

Tel: +39 02.5161.02.94

Fax: +39 02.5161.002.94

Mail: roberto.olivi@bmw.it

Media website: www.press.bmwgroup.com (comunicati e foto) e http://bmw.lulop.com (filmati)

 

 

Il BMW Group

Con i suoi quattro marchi BMW, MINI, Rolls-Royce e BMW Motorrad, il BMW Group è il costruttore leader mondiale di auto e moto premium e offre anche servizi finanziari e di mobilità premium. Come azienda globale, il BMW Group gestisce 30 stabilimenti di produzione e montaggio in 14 paesi ed ha una rete di vendita globale in oltre 140 paesi.

 

Nel 2017, il BMW Group ha venduto oltre 2.463.500 automobili e più di 164.000 motocicli nel mondo. L’utile al lordo delle imposte nell’esercizio finanziario 2017 è stato di circa 10,655 miliardi di Euro con ricavi pari a circa 98,678 miliardi di euro. Al 31 dicembre 2017, il BMW Group contava 129.932 dipendenti.

 

Il successo del BMW Group si fonda da sempre su una visione sul lungo periodo e su un’azione responsabile. Perciò, come parte integrante della propria strategia, l’azienda ha istituito la sostenibilità ecologica e sociale in tutta la catena di valore, la responsabilità globale del prodotto e un chiaro impegno a preservare le risorse.

 

www.bmwgroup.com    

Facebook: http://www.facebook.com/BMWGroup

Twitter: http://twitter.com/BMWGroup

YouTube: http://www.youtube.com/BMWGroupview 

Google+: https://plus.google.com/+BMWGroup

 

Article Offline Attachments.

Article Media Material.

My.PressClub Registrare
 

BMW Group Streaming.

STREAMING PORTAL.

Watch the web casts of latest BMW Group press events.

open streaming site

CO2 emission information.

I consumi di carburante e le emissioni di CO2 riportati sono stati determinati sulla base delle disposizioni di cui al Regolamento CE n. 715/2007 nella versione applicabile al momento dellomologazione.

I dati si riferiscono ad un veicolo con configurazione base effettuata in Germania ed il range indicato considera le dimensioni diverse delle ruote e degli pneumatici selezionati.

I valori sopra indicati sono già stati determinati sulla base del nuovo Regolamento WLTP (Worldwide Harmonized Light Vehicles Test Procedure) e sono riportati in valori equivalenti NEDC al fine di garantire il confronto tra i veicoli.

Add your filter tags.

Comunicati Stampa
Press Kit
Discorso
Fact & Figures
Updates
Top-Topic
Submit filter
Clear all
 
Sun
Mon
Tue
Wed
Thu
Fri
Sat
 
Registrare