Do you need help? Please contact our support team from 9 to 17 CET via support.pressclub@bmwgroup.com.

PressClub Italia · Article.

Il BMW Group si concentra sulla mobilità del futuro

Krüger: La nostra priorità è avere un approccio lungimirante. Decisioni chiave prese negli ultimi mesi. Investimenti iniziali consistenti per la ricerca e lo sviluppo. Alti ricavi e utili su un periodo di nove mesi. Elevata instabilità e intensa concorrenza. Confermate le previsioni annunciate il 25 settembre.

Affari istituzionali
·
Finanza, dati e fatti istituzionali
·
Eventi istituzionali
 

Press Contact.

Roberto Olivi
BMW Group

Tel: +39-02-51610-294
Fax: +39-02-51610-0294

send an e-mail

Downloads.

  
Attachments(1x, 307,68 KB)
  
Photos(1x, 3,01 MB)

Monaco. Il BMW Group rimane fermamente impegnato nel seguire la sua strategia lungimirante, nonostante le difficili condizioni attuali. In linea con la sua Strategia NUMBER ONE > NEXT, il BMW Group continua a investire ampiamente nelle tecnologie del futuro e mantiene il suo andamento costante, nonostante i recenti sviluppi geopolitici e la politica commerciale altamente instabili.

"Il nostro approccio lungimirante ha priorità assoluta. In particolare, in tempi di incertezza, manteniamo l'attenzione sul futuro e sul prendere le decisioni che porteranno al successo di domani", ha affermato mercoledì Harald Krüger, Presidente del Consiglio di amministrazione di BMW AG, "Ci distinguiamo in termini di affidabilità e continuità nel perseguire i nostri obiettivi. Il BMW Group vanta oltre 100 anni di esperienza nel gestire processi di trasformazione complessi e l'instabilità di un mondo in rapida evoluzione. Questo è il motivo per cui consideriamo le situazioni più impegnative come un'opportunità per andare avanti e rafforzare la nostra posizione di leader nel mercato. Stiamo implementando la nostra strategia in modo rigoroso e investendo ampiamente nelle tecnologie del futuro, nonostante il contesto incerto di oggi", ha sottolineato Krüger.

Le spese di ricerca e sviluppo nei primi nove mesi del 2018 hanno superato il valore corrispondente dello scorso anno di circa 400 milioni di euro e sono state pari a 3.881 milioni di euro (+ 11,4%). Come riportato in precedenza, le spese di ricerca e sviluppo per l'intero anno raggiungeranno probabilmente il 7% dei ricavi del Gruppo nel 2018 (2017: 6,2%). Questo livello di spesa è stato raggiunto nel terzo trimestre, con un rapporto R&S del 6,9%. A € 2.889 milioni, le spese in conto capitale nei nove mesi da gennaio a settembre sono aumentate anche rispetto all'anno precedente (2017: € 2.817 milioni). Oltre ad accelerare il lancio di nuovi modelli, l'attenzione si concentra sull'espansione del business nei settori della mobilità elettrica e della guida autonoma. In qualità di principale fornitore mondiale di mobilità premium, il BMW Group mette al primo posto i bisogni e i desideri dei propri clienti e continua il suo lavoro innovativo sui quattro topic ACES (Autonomi, Connessi, Elettrificati e Servizi/Sharing).

"Restiamo un'azienda ambiziosa con obiettivi sfidanti, tuttavia, insieme al resto del settore, affrontiamo continuamente fattori esterni avversi, il cui impatto negativo non può essere completamente compensato", ha commentato Nicolas Peter, Membro del Consiglio di Amministrazione di BMW AG, Finance. "Il BMW Group si distingue per l'alto livello di adattabilità e argina rigorosamente questi sviluppi, rimanendo incondizionatamente focalizzati sulle questioni di importanza cruciale per il futuro e ottimizzando allo stesso tempo i nostri processi interni. La solida performance finanziaria del BMW Group rimane la base per il successo continuo, consentendo alla nostra azienda di svolgere un ruolo chiave nel plasmare la trasformazione attualmente in atto nel nostro settore". Nonostante l'attuale contesto molto difficile, il segmento Automotive del BMW Group ha generato flussi di cassa liberi di 2.042 milioni di euro (2017: 2.703 milioni di euro) nei primi nove mesi dell'anno in corso.

Decisioni chiave per garantire un continuo successo

In particolare, negli ultimi mesi, il BMW Group ha elaborato un piano strategico volto a garantire il suo futuro successo su una base sostenibile. Il BMW Group sta rafforzando la sua rete di produzione globale, concentrandosi intensamente su Europa, Cina e Stati Uniti. A settembre, il quattro milionesimo veicolo è stato prodotto a Spartanburg negli Stati Uniti, il più grande stabilimento di produzione del Gruppo nel mondo. Il BMW Group sta attualmente investendo su vasta scala nello stabilimento di Spartanburg, preparando l'impianto per le future generazioni di modelli BMW X e aumentando la forza lavoro locale da circa 10.000 dipendenti attuali a 11.000 dipendenti entro il 2021. Oltre alle 1.400 BMW X3, X4, X5 e X6 attualmente prodotti giornalmente a Spartanburg, a partire da dicembre la nuova BMW X7 diventerà il quinto modello BMW prodotto nello stabilimento della Carolina del Sud.

Alcune settimane fa, il BMW Group ha anche annunciato l'intenzione di espandere in modo completo la propria attività in Cina. In qualità di primo produttore automobilistico straniero a fare questo passo in Cina, il BMW Group ha concordato con il suo partner locale, la Brilliance, di acquisire una partecipazione di maggioranza nella joint venture BMW Brilliance Automotive. Allo stesso tempo, la durata contrattuale della joint venture sarà prorogata fino al 2040. Sono stati annunciati investimenti per oltre tre miliardi di euro nelle strutture dell’impianto locale come parte dell’accordo. Queste misure rafforzano la posizione dell'azienda in Cina, un mercato in crescita caratterizzato da una forte dinamicità.

Espansione rigorosa della mobilità elettrica

Con il lancio della BMW i3, il BMW Group si è ben presto affermato come pioniere nel campo della mobilità elettrica. L'elettrificazione è uno dei pilastri fondamentali della strategia del Gruppo NUMBER ONE > NEXT. Entro il 2021, il BMW Group avrà cinque modelli completamente elettrici: la BMW i3, la MINI Electric, la BMW iX3, la BMW i4 e la BMW iNEXT. Entro il 2025, quel numero è destinato a crescere fino ad almeno dodici modelli. Includendo ibridi plug-in - la cui autonomia elettrica aumenterà significativamente nel prossimo anno - il portafoglio di prodotti elettrificati del BMW Group comprenderà quindi almeno 25 modelli.

È possibile vantare una gamma tanto vasta grazie all'architettura del veicolo altamente flessibile e un sistema di produzione globale altrettanto adattabile. In futuro, il BMW Group sarà in grado di produrre modelli con trasmissioni completamente elettriche (BEV), ibride-elettriche (PHEV) e convenzionali (ICE) su un'unica linea di produzione. La sua capacità di integrare l'e-mobility nella rete di produzione consente al BMW Group di rispondere in modo ancora più reattivo alla crescente domanda di veicoli elettrificati. L'obiettivo per l'anno in corso è consegnare 140.000 veicoli elettrificati ai clienti. Entro la fine del 2019, il BMW Group prevede di avere oltre mezzo milione di veicoli elettrificati sulle strade.

Il BMW Group sta attualmente sviluppando la quinta generazione della sua trasmissione elettrica, in cui l'interazione tra motore elettrico, trasmissione, elettronica di potenza e batteria sarà ulteriormente ottimizzata. L'integrazione del motore elettrico, della trasmissione e dell'elettronica di potenza riduce sensibilmente i costi. Un altro vantaggio consiste nel motore elettrico che non richiede terre rare, consentendo al BMW Group di ridurre la dipendenza dalla loro disponibilità. La quinta generazione della trasmissione elettrica verrà installata per la prima volta nella BMW iX3 nel 2020.

All'inizio del terzo trimestre, il BMW Group ha firmato un contratto a lungo termine con la società cinese Contemporary Amperex Technology Co. Limited (CATL) per la fornitura di batterie per un valore di quattro miliardi di euro. L'appalto di questo contratto è stato un fattore decisivo nella decisione della CATL di costruire la struttura di produzione di batterie più avanzata al mondo in Germania. Dal 2021 in poi, le celle per la BMW iNEXT - che sarà prodotta nello stabilimento del BMW Group a Dingolfing - saranno fornite dal nuovo stabilimento CATL di Erfurt. Il BMW Group ha quindi ancorato l'intera catena del valore della mobilità elettrica in Germania, dalla produzione delle celle della batteria al veicolo finito.

Uno dei prerequisiti per espandere i volumi di e-mobility su questa scala pionieristica è la capacità di gestire in modo efficiente le materie prime altamente ricercate necessarie per fabbricare le celle della batteria. Al fine di garantire la sicurezza dell'approvvigionamento, il BMW Group acquisterà in futuro materie prime specifiche come il cobalto stesso e le metterà a disposizione dei fornitori di batterie, una strategia che ha già dimostrato il suo valore per l'alluminio e altre risorse. Inoltre, sono in corso trattative con i fornitori al fine di concludere accordi a lungo termine per le materie prime delle batterie che soddisfano i criteri di sostenibilità del BMW Group.

Inoltre, il BMW Group sta creando un consorzio tecnologico congiunto insieme a Northvolt (produttore svedese di batterie) e Umicore (una società con sede in Belgio impegnata nello sviluppo di materiali per batterie), compiendo un ulteriore passo per garantire l'accesso alla tecnologia delle celle, vitale per la mobilità elettrica. La collaborazione prevede anche lo sviluppo di una catena del valore completa e sostenibile per le celle della batteria in Europa, compreso sviluppo, produzione e infine riciclaggio. Il riciclaggio dei componenti della batteria svolgerà un ruolo chiave: dato il forte aumento della domanda di celle della batteria, l'obiettivo dichiarato del consorzio è quello di chiudere il ciclo di vita delle materie prime con un riciclaggio quanto più possibile completo.

Condizioni difficili per l'anno finanziario 2018

In termini di core business, il BMW Group aveva previsto che il 2018 sarebbe stato un anno impegnativo. Rispetto al 2017, la spesa anticipata aggiuntiva di circa un miliardo di euro per la mobilità del futuro e un alto impatto negativo di milioni di euro a valori a tre cifre derivante dall'andamento dei tassi di cambio e delle materie prime era stata calcolata sui guadagni previsti per l'anno.

Come annunciato il 25 settembre 2018, diversi fattori aggiuntivi hanno ulteriormente limitato le prestazioni aziendali nel terzo trimestre. A differenza di molti dei suoi concorrenti, il BMW Group ha implementato i requisiti previsti dai regolamenti WLTP in una fase anticipata. Il passaggio al nuovo ciclo di test WLTP ha comportato notevoli alterazioni dell'offerta in Europa e una concorrenza inaspettatamente intensa, dato che numerosi modelli di concorrenti senza certificazione WLTP sono stati immatricolati prima del 1° settembre. Di conseguenza, nell'ambito della sua strategia di produzione e vendita e concentrandosi sulla qualità degli utili, il BMW Group ha deciso di ridurre la pianificazione dei volumi. Allo stesso tempo, l'incremento delle misure di garanzia e correntezza ha comportato aumenti significativi dei fondi del segmento Automotive. Inoltre, i conflitti commerciali internazionali in corso hanno avuto l'effetto di aggravare la situazione del mercato e alimentare l'incertezza dei consumatori. Queste circostanze hanno provocato distorsioni della domanda inaspettatamente gravi e quindi una pressione sui prezzi in diversi mercati.

Le consegne dei tre marchi automobilistici premium del BMW Group nei primi nove mesi dell'anno sono aumentate dell'1,3% a 1.834.810 unità (2017:1.811.234 unità). I ricavi del gruppo ammontano a 72.460 milioni di euro (2017: 73.324 milioni di euro, -1,2%). Adeguato ai tassi di cambio, l'aumento è stato dell’1,5%. A causa dei vari fattori sfavorevoli che si sono verificati nel terzo trimestre, a cui si aggiungono elevati livelli di spesa anticipata per ricerca e sviluppo, l'utile prima del risultato finanziario (EBIT) è sceso a 7.224 milioni di euro (2017: 8.137 milioni di euro; -11,2%). L'utile prima delle imposte ammonta a 7.883 milioni di euro (2017: 8.741 milioni di euro, -9,8%) e, nonostante la riduzione, è stato il secondo miglior risultato su nove mesi nella storia dell'azienda. Il margine EBT del Gruppo si attesta al 10,9% (2017: 11,9%). L'utile netto di Gruppo è stato pari a 5.788 milioni di euro (2017: 6.337 milioni di euro, -8,7%).

A 592.303 unità, le consegne del terzo trimestre ai clienti sono rimaste al livello dell'anno precedente (2017: 590.415 unità, + 0,3%). I ricavi del gruppo sono cresciuti del 4,7% a € 24.743 milioni (2017: € 23.633 milioni). L'utile prima del risultato finanziario (EBIT) è sceso a € 1.745 milioni (2017: € 2.384 milioni, -26,8%). L'utile prima delle imposte (EBT) ammonta a € 1.845 milioni (2017: € 2.503 milioni; -26,3%). Il margine EBT del Gruppo si attesta al 7,5% (2017: 10,6%). L'utile netto è pari a 1.405 milioni di euro (2017: 1.846 milioni di euro, -23,9%).

Segmento automotive esposto a condizioni di business instabili

A 62.629 milioni di euro, i ricavi del segmento automotive per i primi nove mesi si sono attestati al livello dell'anno precedente (2017: 62.599 milioni di euro). A causa dei fattori sopra menzionati e dell'elevato livello di spesa iniziale in R&S, l'EBIT è stato di 4.730 milioni di euro (2017: 5.879 milioni di euro, -19,5%). Nonostante l'elevato numero di fattori avversi, il margine EBIT si è attestato al 7,6% (2017: 9,4%). L'utile prima delle imposte è sceso a 5.346 milioni di euro (2017: 6.562 milioni di euro, -18,5%).

I ricavi del terzo trimestre sono aumentati del 3,3% a € 21,111 milioni (2017: € 20,433 milioni). A causa dei fattori avversi sopra citati e dell'elevato investimento iniziale in R&S, l'EBIT per i tre mesi è sceso a 930 milioni di euro (2017: 1.798 milioni di euro, -47,1%). Il margine EBIT del segmento Automotive è stato del 4,4% (2017: 8,6%). L'utile prima delle imposte è uguale a € 1.003 milioni (2017: € 1.886 milioni, -46,8%).

In totale, 1.566.216 (2017: 1.537.497 unità, + 1,9%) veicoli del marchio BMW sono stati consegnati ai clienti di tutto il mondo durante i primi nove mesi dell'anno. Con tassi di crescita a due cifre, la BMW Serie 5 (+ 14,9%) e la nuova BMW X3 (+ 15,3%) sono stati i principali fattori di crescita. Le consegne della BMW X3 sono aumentate di 62,5% nel terzo trimestre, grazie alla piena disponibilità e all'aumento della capacità produttiva.

Un totale di 265.935 (2017: 271.394, -2,0%) veicoli a marchio MINI sono stati consegnati ai clienti durante i primi nove mesi del 2018. La MINI Countryman ha registrato una crescita a due cifre (+ 24,9%) durante questo periodo.

Rispetto all'anno precedente, le consegne di Rolls-Royce Motor Cars sono aumentate del 13,5% (2.659 unità) nei primi tre trimestri dell'anno. La domanda mondiale di tutti i modelli Rolls-Royce, comprese le varianti Black Badge di Dawn, Ghost and Wraith, rimane forte. Sono in corso i preparativi per le prime consegne della Rolls-Royce Cullinan ai clienti, previste per i primi mesi del 2019. Questo nuovo modello fuoristrada sta già godendo di una forte richiesta da parte dei clienti, con un sostanzioso portafoglio ordini per il prossimo anno.

Mentre le consegne dei tre marchi automobilistici del BMW Group in Europa sono rimaste praticamente invariate rispetto all'alto livello dell'anno precedente (816.037 unità), America (336.258 unità, + 3,0%) e Asia (638.449 unità; + 2,8%) hanno registrato una leggera crescita per il periodo di nove mesi. In Cina, il ritmo di crescita del numero di consegne ai clienti è aumentato significativamente nel terzo trimestre (160.047 unità, + 11,5%), grazie al potenziamento della produzione locale della nuova BMW X3.

Il segmento dei motocicli revisiona la gamma di modelli

BMW Motorrad ha revisionato la gamma di modelli 2018 su vasta scala, aggiungendo nove nuovi modelli. Gli adeguamenti della produzione necessari durante la fase di avviamento hanno avuto un impatto negativo sulle consegne durante il primo semestre. Nei primi nove mesi dell'anno sono state consegnate ai clienti un totale di 126.793 motocicli e maxi-scooter BMW (2017: 127.818 unità, -0,8%). I ricavi totali ammontano a 1.658 milioni di euro (2017: 1.827 milioni di euro, -9,3%). L'utile prima del risultato finanziario è diminuito a € 208 milioni (2017: € 282 milioni; -26,2%), con un margine EBIT del 12,5% (2017: 15,4%). L'utile prima delle imposte del periodo di nove mesi ammonta a € 205 milioni (2017: € 281 milioni; -27,0%).

Le consegne ai clienti nel terzo trimestre sono state 39.818 unità (2017: 39.429 unità; + 1,0%). I ricavi sono diminuiti a 476 milioni di euro (2017: 512 milioni di euro, -7,0%). Il profitto prima del risultato finanziario ammontava a € 33 milioni (2017: € 53 milioni; -37,7%), corrispondente a un margine EBIT del 6,9% per il trimestre (2017: 10,4%). I guadagni prima delle imposte ammontano a 31 milioni di euro (2017: 53 milioni di euro; -41,5%).

Segmento dei servizi finanziari prosegue regolarmente

Il segmento dei servizi finanziari ha continuato a registrare buoni risultati nel periodo gennaio-settembre 2018. In totale, 1.422.558 (2017: 1.369.263, + 3,9%) nuovi contratti di finanziamento e leasing sono stati firmati nel corso dei nove mesi. Il portafoglio contratti con la clientela retail comprendeva 5.586.855 contratti alla fine del periodo di riferimento (31 dicembre 2017: 5.380.785 contratti, + 3,8%). I ricavi della divisione ammontano a 21.148 milioni di euro (2017: 20.769 milioni di euro, + 1,8%). L'utile prima delle imposte del periodo di nove mesi ammonta a 1.714 milioni di euro (2017: 1.793 milioni di euro, -4,4%).

Durante il terzo trimestre, 490.347 (2017: 435.026 contratti: + 12,7%) sono stati firmati nuovi contratti di finanziamento e leasing con clienti al dettaglio. I ricavi della divisione ammontano a 7.333 milioni di euro (2017: 6.679 milioni di euro, + 9,8%). L'utile prima delle imposte ammonta a 548 milioni di euro (2017: 609 milioni di euro, -10,0%).

Investimento sulle risorse umane

Il personale del BMW Group contava 133.475 dipendenti al 30 settembre 2018, il 2,7% in più rispetto al 31 dicembre 2017. Lavoratori qualificati e specialisti IT in settori orientati al futuro, come la digitalizzazione, la guida autonoma e la mobilità elettrica continuano ad essere selezionati.

Il BMW Group conferma le previsioni attuali per il 2018

Il BMW Group conferma le previsioni attuali per l'anno finanziario 2018. I ricavi del settore automobilistico dovrebbero attestarsi leggermente al di sotto del valore dell'anno precedente. Il margine EBIT nel segmento Automotive dovrebbe essere almeno del 7%. L'utile del gruppo prima delle imposte dovrebbe mostrare una moderata diminuzione rispetto all'anno precedente. Gli eventuali effetti positivi derivanti dall’approvazione da parte delle autorità e dalla chiusura della joint venture per i servizi di mobilità prevista nel 2018 non si riflettono ancora nelle prospettive corrette. I fattori che hanno innescato la revisione delle prospettive il 25 settembre 2018 avranno anche un effetto significativo sull'utile del Gruppo prima delle imposte e sul margine EBIT nel segmento Automotive nel quarto trimestre. Il BMW Group continua a mirare a un lieve aumento delle consegne ai clienti nel segmento Automotive nel 2018.

Le previsioni per l'anno in corso si basano sul presupposto che le condizioni economiche e politiche mondiali non subiranno cambiamenti decisivi. Nonostante il BMW Group continui a beneficiare della forza dei suoi brand e di un portafoglio di prodotti attraente, deve far fronte a elevati livelli di spesa iniziale per le nuove tecnologie chiave, l'intensa concorrenza e l'aumento dei costi del personale. Si prevede che l'ambiente politico ed economico globale rimanga instabile.

 

 


Il BMW Group – overview

Gen. – Sett.
2018

Gen. – Sett.

2017

Cambiamento

in %

Consegne ai clienti

    

Automotive

unità

1,834,810

1,811,234

1.3

di cui: BMW

unità

1,566,216

1,537,497

1.9

 MINI

unità

265,935

271,394

-2.0

 Rolls-Royce

unità

2,659

2,343

13.5

Motorcycles

unità

126,793

127,818

-0.8

 

 

 

 

 

Workforce 1            (rispetto al 31 dicembre 2017)

133,475

129,932

2.7

 

 

 

 

 

EBIT margine Automotive segmento  3

%

7.6

9.4

-1.8 % punti

EBIT margine Motorcycles segmento 3

%

12.5

15.4

-2.9 % punti

EBT margine BMW Group 3

%

10.9

11.9

-1.0 % punti

 

 

 

 

 

Guadagni 3

€ milioni

72,460

73,324

-1.2

di cui: Automotive3

€ milioni

62,629

62,599

-

Motorcycles3

€ milioni

1,658

1,827

-9.3

Financial Services

€ milioni

21,148

20,769

1.8

Other Entities

€ milioni

4

4

-

Eliminations3

€ milioni

-12,979

-11,875

-9.3

 

 

 

 

 

Profit pre risultati finanziari (EBIT) 3

€ milioni

7,224

8,137

-11.2

di cui: Automotive3

€ milioni

4,730

5,879

-19.5

Motorcycles

€ milioni

208

282

-26.2

Financial Services

€ milioni

1,703

1,799

-5.3

Other Entities

€ milioni

22

0

-

Eliminations3

€ milioni

561

177

-

 

 

 

 

 

Profit pre-imposte (EBT) 3

€ milioni

7,883

8,741

-9.8

di cui: Automotive3

€ milioni

5,346

6,562

-18.5

Motorcycles

€ milioni

205

281

-27.0

Financial Services

€ milioni

1,714

1,793

-4.4

Other Entities

€ milioni

105

30

-

Eliminations3

€ milioni

513

75

-

 

 

 

 

 

Imposte sul reddito 3

€ milioni

-2,073

-2,404

13.8

Profit netto per il periodo 3.4

€ milioni

5,788

6,337

-8.7

Guadagni per azioni 2.3

 €

8.69/8.70

9.55/9.56

-9.0/-9.0

1 Esclusi i contratti di lavoro in sospeso, i dipendenti part-time prepensionamento e salari bassi.

2 Utili per azione di azioni ordinarie/azioni privilegiate.

3 I dati del 2017 sono stati adeguati in base all'IFRS 15 - cfr. Nota [5] nella relazione trimestrale.

4 Valore per 2018 (compresa una perdita da attività dismesse di € 22 milioni).

 

Il BMW Group – overview

III trimestre

2018

III trimestre

2017

Cambiamento

in %

Consegne ai clienti

    

Automotive

units

592,303

590,415

0.3

di cui: BMW

units

506,920

499,467

1.5

 MINI

units

84,505

90,180

-6.3

 Rolls-Royce

units

878

768

14.3

Motorcycles

units

39,818

39,429

1.0

 

 

 

 

 

Workforce 1            (rispetto al 31 dicembre 2017)

133,475

129,932

2.7

 

 

 

 

 

EBIT margine Automotive segmento 3

%

4.4

8.6

-4.2 %punti

EBIT margine Motorcycles segmento 3

%

6.9

10.4

-3.5 %punti

EBT margine BMW Group 3

%

7.5

10.6

-3.1 %punti

 

 

 

 

 

Guadagni 3

€ milioni

24,743

23,633

4.7

di cui: Automotive3

€ milioni

21,111

20,433

3.3

Motorcycles3

€ milioni

476

512

-7.0

Financial Services

€ milioni

7,333

6,679

9.8

Other Entities

€ milioni

1

1

-

Eliminations3

€ milioni

-4,178

-3,992

-4.7

 

 

 

 

 

Profit pre risultati finanziari (EBIT) 3

€ milioni

1,745

2,384

-26.8

thereof: Automotive3

€ milioni

930

1,758

-47.1

Motorcycles

€ milioni

33

53

-37.7

Financial Services

€ milioni

527

607

-13.2

Other Entities

€ milioni

6

-12

-

Eliminations3

€ milioni

249

-22

-

 

 

 

 

 

Profit pre-imposte (EBT) 3

€ milioni

1,845

2,503

-26.3

thereof: Automotive3

€ milioni

1,003

1,886

-46.8

Motorcycles

€ milioni

31

53

-41.5

Financial Services

€ milioni

548

609

-10.0

Other Entities

€ milioni

27

11

-

Eliminations3

€ milioni

236

-56

-

 

 

 

 

 

Imposte sul reddito 3

€ milioni

-425

-657

35.3

Profit netto per il periodo 3.4

€ milioni

1,405

1,846

-23.9

Guadagni per azioni 2.3

 €

2.09/2.09

2.76/2.76

-24.3/-24.3

1 Esclusi i contratti di lavoro in sospeso, i dipendenti part-time prepensionamento e salari bassi.

2 Utili per azione di azioni ordinarie/azioni privilegiate.

3 I dati del 2017 sono stati adeguati in base all'IFRS 15 - cfr. Nota [5] nella relazione trimestrale.

4 Valore per 2018 (compresa una perdita da attività dismesse di € 22 milioni).

 

Per ulteriori informazioni:

Roberto Olivi

Direttore Relazioni Istituzionali e Comunicazione

Tel: +39 02.5161.02.94

Fax: +39 02.5161.002.94

Mail: roberto.olivi@bmw.it

Media website: www.press.bmwgroup.com (comunicati e foto)

http://bmw.lulop.com  (filmati)

 

Il BMW Group

Con i suoi quattro marchi BMW, MINI, Rolls-Royce e BMW Motorrad, il BMW Group è il costruttore leader mondiale di auto e moto premium e offre anche servizi finanziari e di mobilità premium. Come azienda globale, il BMW Group gestisce 30 stabilimenti di produzione e montaggio in 14 paesi ed ha una rete di vendita globale in oltre 140 paesi.

Nel 2017, il BMW Group ha venduto oltre 2.463.500 automobili e più di 164.000 motocicli nel mondo. L’utile al lordo delle imposte nell’esercizio finanziario 2017 è stato di circa 10,655 miliardi di Euro con ricavi pari a circa 98,678 miliardi di euro. Al 31 dicembre 2017, il BMW Group contava 129.932 dipendenti.

Il successo del BMW Group si fonda da sempre su una visione sul lungo periodo e su un’azione responsabile. Perciò, come parte integrante della propria strategia, l’azienda ha istituito la sostenibilità ecologica e sociale in tutta la catena di valore, la responsabilità globale del prodotto e un chiaro impegno a preservare le risorse.

BMW Group Italia è presente nel nostro Paese da 52 anni e vanta oggi 5 società che danno lavoro a oltre 1.100 collaboratori. La filiale italiana è uno dei sei mercati principali a livello mondiale per la vendita di auto e moto del BMW Group.

www.bmwgroup.com    

Facebook: http://www.facebook.com/BMWGroup

Twitter: http://twitter.com/BMWGroup

YouTube: http://www.youtube.com/BMWGroupview 

Google+: https://plus.google.com/+BMWGroup

Article Offline Attachments.

Article Media Material.

My.PressClub Registrare
 

BMW Group Streaming.

PARIS MOTOR SHOW.

Here you will see the on demand transmission of the BMW Group Conference.

open streaming site

CO2 emission information.

I consumi di carburante e le emissioni di CO2 riportati sono stati determinati sulla base delle disposizioni di cui al Regolamento CE n. 715/2007 nella versione applicabile al momento dellomologazione.

I dati si riferiscono ad un veicolo con configurazione base effettuata in Germania ed il range indicato considera le dimensioni diverse delle ruote e degli pneumatici selezionati.

I valori sopra indicati sono già stati determinati sulla base del nuovo Regolamento WLTP (Worldwide Harmonized Light Vehicles Test Procedure) e sono riportati in valori equivalenti NEDC al fine di garantire il confronto tra i veicoli.

Add your filter tags.

Comunicati Stampa
Press Kit
Discorso
Fact & Figures
Updates
Top-Topic
Submit filter
Clear all
 
Sun
Mon
Tue
Wed
Thu
Fri
Sat
 
Registrare