Do you need help? Please contact our support team from 9 to 17 CET via support.pressclub@bmwgroup.com.

PressClub Italia · Article.

Il BMW Group prepara la rete di produzione del futuro

Il BMW Group sta accelerando il passaggio all'elettromobilità e rafforzando la sua rete globale per la produzione di veicoli elettrificati. L'azienda sta investendo 400 milioni di euro in un nuovo impianto di assemblaggio veicoli nello stabilimento principale di Monaco e sta concentrando le sue attività di produzione europea di motori a combustione interna nelle sedi di Steyr e Hams Hall

Stabilimenti, Strutture
·
Stabilimenti produttivi
 

Press Contact.

Marco Di Gregorio
BMW Group

Tel: +39-02-51610-088
Fax: +39-02-51610-0088

send an e-mail

Downloads.

  
Attachments(1x, ~104,71 KB)
  
Photos(3x, ~12,78 MB)

Related Links.

Trasformazione sistematica verso l'elettromobilità +++ Investimento di 400 milioni di euro in un nuovo impianto di assemblaggio per lo stabilimento di Monaco +++ Costi fissi ridotti di 500 milioni di euro +++ Nuova architettura cluster per veicoli dalla metà del decennio in poi +++ La gestione intelligente della capacità dell'impianto rafforza la competitività

 

Monaco. Il BMW Group sta accelerando il passaggio all'elettromobilità e rafforzando la sua rete globale per la produzione di veicoli elettrificati. L'azienda sta investendo 400 milioni di euro in un nuovo impianto di assemblaggio veicoli nello stabilimento principale di Monaco e sta concentrando le sue attività di produzione europea di motori a combustione interna nelle sedi di Steyr e Hams Hall. “Stiamo implementando sistematicamente la nostra strategia di elettrificazione. Entro la fine del 2022, ciascuno dei nostri stabilimenti tedeschi produrrà almeno un veicolo completamente elettrico”, secondo Milan Nedeljković, membro del Consiglio di Amministrazione di BMW AG responsabile della produzione.

Il BMW Group dispone di uno dei sistemi di produzione più flessibili dell'industria automobilistica al mondo. "Siamo in grado di produrre sia veicoli con motori a combustione che con propulsori elettrici su un'unica linea e rispondere in modo flessibile alle richieste dei clienti", ha affermato Nedeljković: "Questo è un fattore di successo cruciale". Nedeljković è responsabile della divisione produzione da poco più di un anno. "Durante la crisi del Covid-19, abbiamo dimostrato di essere in grado di rispondere rapidamente ed efficacemente a sviluppi di mercato anche molto volatili e, allo stesso tempo, di migliorare in modo permanente la nostra struttura dei costi", ha sottolineato il responsabile della produzione. “I progressi compiuti quest'anno ridurranno i nostri costi fissi di circa mezzo miliardo di euro entro la fine del prossimo anno.”

 

Costruzione di un nuovo impianto di assemblaggio veicoli nello stabilimento di Monaco

Il BMW Group sta sistematicamente orientando il suo stabilimento principale a Monaco verso il futuro. A seguito dell'ampliamento del reparto carrozzeria e della costruzione di una nuova officina di verniciatura efficiente sotto il profilo delle risorse tra il 2016 e il 2018, l'azienda investirà circa 400 milioni di euro in un nuovo impianto di assemblaggio veicoli da qui al 2026. "Stiamo sviluppando continuamente lo stabilimento di Monaco verso l'elettromobilità e creando strutture di produzione efficienti e competitive per questo scopo", ha spiegato Nedeljković. "Questa decisione segnala il nostro forte impegno per la sede di Monaco."

Manfred Schoch, Vicepresidente del Consiglio di Sorveglianza e Presidente del Comitato Aziendale Europeo e Generale di BMW AG: "La decisione di costruire un nuovo impianto di assemblaggio nel nostro stabilimento di Monaco di quasi 100 anni mostra che la trasformazione può garantire, e persino creare, lavori industriali nel cuore della città, se affrontati strategicamente e con coraggio. Questa decisione fornisce un modello per una trasformazione di successo nell'industria tedesca".

Il futuro impianto di assemblaggio e i suoi processi di produzione saranno progettati per una nuova architettura a cluster orientata ai sistemi di trasmissione elettrici. Nedeljković: “Questa architettura sarà in uso dalla metà del decennio. Si svilupperà per la prima volta nel nostro futuro stabilimento di Debrecen, in Ungheria, prima di essere implementata nella nostra rete di produzione globale in più fasi".

Il nuovo impianto di assemblaggio a Monaco sarà costruito nel sito attualmente utilizzato per la produzione di motori. I motori a combustione con quattro, sei, otto e 12 cilindri saranno prodotti negli stabilimenti dell'azienda a Steyr in Austria e in futuro ad Hams Hall nel Regno Unito. “Ristrutturare la nostra rete di produzione di motori è una mossa strategica orientata al futuro. Stiamo anche aumentando la nostra efficienza e ottimizzando il nostro utilizzo della capacità ", ha spiegato Nedeljković.

 

La produzione dei motori sarà trasferita da Monaco gradualmente entro il 2024

I dipendenti continueranno a lavorare in diverse aree di pianificazione e produzione presso la sede di Monaco o altri siti in Baviera. Nel solo centro di competenza per la produzione di motori elettrici a Dingolfing, la società aumenterà il numero dei dipendenti da 1.000 a 2.000. "La trasformazione dei nostri stabilimenti e la garanzia di posti di lavoro futuri vanno di pari passo", ha sottolineato Ilka Horstmeier, membro del Consiglio di Amministrazione di BMW AG responsabile delle Risorse Umane, riguardo ai prossimi cambiamenti strutturali nella produzione di motori. “Qui a Monaco, dimostreremo ancora una volta che la forza lavoro BMW può gestire il cambiamento. I nostri dipendenti riceveranno un supporto e una formazione intensivi durante questo processo. " Più di 50.000 persone al BMW Group sono già state formate per l'elettromobilità dal 2009.

 

Trasformazione verso l'elettromobilità

Il riallineamento della rete di produzione si basa su tre priorità: trasformazione verso l'elettromobilità e digitalizzazione; efficienza dei processi e delle strutture; e sostenibilità nella produzione e nella logistica. Continua l'espansione dell'elettromobilità nella rete di produzione. Anche il nostro stabilimento cinese di Dadong ha iniziato quest'anno a produrre la BMW iX3*. "Entro la fine del 2022, tutti gli stabilimenti tedeschi avranno almeno un veicolo completamente elettrico nel loro programma", ha sottolineato Nedeljković. Dal prossimo anno, la BMW i4 e la BMW iX * usciranno dalle linee di produzione rispettivamente a Monaco e Dingolfing. Anche le varianti completamente elettriche della nuova BMW Serie 7 e della futura BMW Serie 5 sono pronte a partire a Dingolfing. Lo stabilimento di Regensburg inizierà anche la produzione della nuova BMW X1 nel 2022, che sarà disponibile sia con un motore a combustione che con una trasmissione completamente elettrica. Dal 2023, lo stabilimento del BMW Group di Lipsia, che ha costruito l'iconica auto elettrica BMW i3 * dal 2013, produrrà il successore della MINI Countryman, con un motore a combustione e come variante completamente elettrica.

Allo stesso tempo, il BMW Group sta espandendo la sua capacità di produrre sistemi di trasmissione elettrici. L'azienda sta investendo in apparecchiature di produzione per e-drive altamente integrati e batterie ad alta tensione presso il Competence Center for E-Drive Production di Dingolfing. Anche le sedi di Lipsia e Regensburg stanno attualmente allestendo attrezzature per la produzione di moduli batteria e batterie ad alta tensione a partire dal 2021. Parallelamente, l'azienda sta anche aumentando la capacità di produzione di alloggiamenti per e-drive presso lo stabilimento di Steyr.

“L'allocazione della capacità in questo modo pone un'enfasi deliberata sulla flessibilità dei nostri impianti e li rende più efficienti e competitivi. Anche gli accordi a lungo termine con i rappresentanti dei dipendenti giocano un ruolo importante in questo”, ha aggiunto Nedeljković.

 

Sostenibilità nella produzione

Il BMW Group ha ridotto del 50 percento il consumo di risorse e le emissioni di CO2 nella produzione di veicoli dal 2006, che è molto di più rispetto ad altri produttori europei. La quantità di CO2 generata per veicolo sarà ridotta di un altro 40% rispetto ai livelli del 2019 entro il 2025 e dell'80% entro il 2030. "La sostenibilità è un aspetto fondamentale della produzione moderna", ha sottolineato Milan Nedeljković, aggiungendo: "Entro la fine di quest'anno, i nostri stabilimenti in tutto il mondo otterranno la loro elettricità esclusivamente, al 100%, da fonti energetiche rinnovabili". Per fare ciò, trarranno vantaggio dalle migliori opzioni in ogni località: dall'energia solare a Oxford, in Messico e in Cina, al biogas in Sud Africa, all'energia eolica a Lipsia.

Oltre all'utilizzo di energie rinnovabili, il consumo di acqua, solventi, gas ed elettricità sarà parallelamente ulteriormente ridotto. Ad esempio, l'azienda utilizza l'analisi dei dati per ridurre al minimo il consumo energetico delle macchine. Anche la quantità di rifiuti per veicolo è in continua diminuzione, rendendo il BMW Group uno dei produttori automobilistici più sostenibili al mondo. Lo sottolinea la posizione del BMW Group come leader di settore nella categoria "Automobili" del Dow Jones Sustainability Indices World and Europe, annunciata pochi giorni fa.

 

EMISSIONI DI CO2 & CONSUMI

*) Dati di consumi/emissioni:

BMW i3: consumo di carburante combinato: 0,0 l/100 km; consumo energetico combinato: 13,1 kWh/100 km; emissioni di CO2 combinate: 0 g/km
BMW iX3: consumo di carburante combinato: 0.0 l/100 km; consumo energetico combinato: 17.8-17.5 kWh/100 km; emissioni di CO2 combinate: 0 g/km
BMW iX: consumo di carburante combinato: 0,0 l/100 km; consumo energetico combinato: < 21 kWh/100km nel ciclo di test WLTP*; emissioni di CO2 combinate: 0 g/km. Dati preliminari basati su stime.

 

Per ulteriori informazioni:

Marco Di Gregorio                                                           
Corporate Communication Manager
Telefono: +39 0251610088
E-mail: marco.di-gregorio@bmw.it
Media website: www.press.bmwgroup.comhttp://bmw.lulop.com  

 

Il BMW Group

Con i suoi quattro marchi BMW, MINI, Rolls-Royce e BMW Motorrad, il BMW Group è il costruttore leader mondiale di auto e moto premium e offre anche servizi finanziari e di mobilità premium. Il BMW Group gestisce 31 stabilimenti di produzione e assemblaggio in 15 Paesi ed ha una rete di vendita globale in oltre 140 Paesi.

Nel 2019, il BMW Group ha venduto oltre 2,5 milioni di automobili e oltre 175.000 motocicli in tutto il mondo. L'utile al lordo delle imposte nell'esercizio finanziario 2019 è stato di 7,118 miliardi di Euro con ricavi per 104,210 miliardi di Euro. Al 31 dicembre 2019, il BMW Group contava un organico di 126.016 dipendenti.

Il successo del BMW Group si fonda da sempre su una visione di lungo periodo e su un’azione responsabile. Per questo l’azienda ha stabilito come parte integrante della propria strategia la sostenibilità ecologica e sociale in tutta la catena di valore, la responsabilità globale del prodotto e un chiaro impegno a preservare le risorse.

BMW Group Italia è presente nel nostro Paese da oltre 50 anni e vanta oggi 4 società che danno lavoro a oltre 1.100 collaboratori. La filiale italiana è uno dei sei mercati principali a livello mondiale per la vendita di auto e moto del BMW Group.

 

www.bmwgroup.com

Facebook: http://www.facebook.com/BMWGroup

Twitter: http://twitter.com/BMWGroup

YouTube: http://www.youtube.com/BMWGroupView

Instagram: https://www.instagram.com/bmwgroup

LinkedIn: https://www.linkedin.com/company/bmw-group/

 

Article Offline Attachments.

Article Media Material.

My.PressClub Registrare
 

BMW Group Streaming

WORLD PREMIERE

Here you can see the on demand broadcast of the World Premiere of the new BMW S 1000 R and BMW G 310 R.

Open Streaming Page

CO2 emission information.

I consumi di carburante e le emissioni di CO2 riportati sono stati determinati sulla base delle disposizioni di cui al Regolamento CE n. 715/2007 nella versione applicabile al momento dellomologazione.

I dati si riferiscono ad un veicolo con configurazione base effettuata in Germania ed il range indicato considera le dimensioni diverse delle ruote e degli pneumatici selezionati.

I valori sopra indicati sono già stati determinati sulla base del nuovo Regolamento WLTP (Worldwide Harmonized Light Vehicles Test Procedure) e sono riportati in valori equivalenti NEDC al fine di garantire il confronto tra i veicoli.

Add your filter tags.

Comunicati Stampa
Press Kit
Discorso
Fact & Figures
Updates
Top-Topic
Submit filter
Clear all
 
Sun
Mon
Tue
Wed
Thu
Fri
Sat
 
Registrare