Do you need help? Please contact our support team from 9 to 17 CET via support.pressclub@bmwgroup.com.

PressClub Italia · Article.

Joel Eriksson festeggia la sua prima vittoria DTM in una piovosa Misano - Alex Zanardi conquista il quinto posto.

• Il debuttante del DTM Joel Eriksson ha conquistato il primo posto a Misano diventando il secondo più giovane vincitore del DTM di tutti i tempi. • Una sensazionale prestazione per il pilota ospite Alex Zanardi che ha tagliato il traguardo in quinta posizione. • Zanardi: "Questo weekend rimarrà per sempre nel mio cuore".

Alessandro Zanardi
·
More Sports
·
Sport
·
Affari istituzionali
 

Press Contact.

Roberto Olivi
BMW Group

Tel: +39-02-51610-294
Fax: +39-02-51610-0294

send an e-mail

Downloads.

  
Attachments(1x, 118,25 KB)
  
Photos(21x, 31,31 MB)

Misano. Prima vittoria DTM nella sua 14° gara: l'ex pilota di BMW Motorsport Joel Eriksson (SWE, BMW M4 DTM) è stato premiato per aver rischiato sulla pista scivolosa di Misano ed è salito sul podio per la prima volta nella sua stagione da esordiente. Eriksson è stato l'unico pilota a partire con le slick nonostante il tempo variabile e la scelta audace lo ha portato a diventare il più giovane vincitore BMW nella storia del DTM e il secondo più giovane vincitore del DTM di tutti i tempi. Pascal Wehrlein (GER, Mercedes) mantiene il record, avendo conquistato la prima vittoria a soli 19 anni. Alessandro Zanardi ha provocato emozioni altrettanto forti. Il pilota ospite è rimasto calmo quando il tempo è peggiorato, mentre la maggior parte dei piloti ha dovuto cambiare più volte le gomme. Zanardi ha tagliato il traguardo in un eccezionale quinto posto.

Gli altri piloti BMW non sono riusciti a qualificarsi nella top ten. Bruno Spengler (CAN, BMW Bank M4 DTM) ha chiuso in undicesima posizione e riceverà un punto nel campionato piloti, dato che Zanardi ha corso fuori dal campionato. Marco Wittmann (GER, BMW Driving Experience M4 DTM) e Timo Glock (GER, DEUTSCHE POST BMW M4 DTM) sono stati coinvolti nelle prime collisioni e hanno concluso in 13° e 15° posizione. Philipp Eng (AUT, SAMSUNG BMW M4 DTM) ha conquistato il 16° posto mentre Augusto Farfus (BRA, Shell BMW M4 DTM) è stato costretto a ritirarsi dopo un incidente.

 

Reazioni dopo la gara del DTM di domenica a Misano.

Jens Marquardt (Direttore BMW Motorsport):

"Sono incredibilmente orgoglioso di Joel. Congratulazioni per la prima vittoria DTM! A soli 20 anni, è il secondo più giovane vincitore del DTM di tutti i tempi. Stiamo andando a festeggiare proprio ora. Per Alex Zanardi, 51 anni, finire la stessa gara in quinta posizione è semplicemente incredibile. Ha fatto un ottimo lavoro per tutto il weekend. Non siamo stati premiati per la strategia audace che abbiamo adottato ieri, ma oggi abbiamo avuto un po' di fortuna dalla nostra parte. Non era previsto che piovesse affatto durante la gara, ma le previsioni non si sono rivelate accurate. Le condizioni del tempo non favorevoli hanno reso la gara piuttosto caotica - ma per noi è finita bene. Peccato che molti dei nostri piloti non siano stati in grado di seguire Joel e Alex nella top ten. Ciononostante, proveremo a portare questo entusiasmo con noi a Nürburgring".

Stefan Reinhold (Team Principal BMW Team RMG):

"Sono felice per Bart Mampaey e per i ragazzi del BMW Team RBM. Congratulazioni per la vittoria! Purtroppo non è stato un buon fine settimana per noi. Tutti i nostri piloti sono stati coinvolti in incidenti e la nostra strategia non si è rivelata efficace. Siamo arrivati presto oggi per assicurarci, nel caso di un primo giro di controllo, che fosse tutto ok ma la tattica non ha dato i frutti sperati".

Marco Wittmann (# 11 BMW  Driving Experience M4 DTM, BMW Team RMG - risultato in qualifica: 6°, risultato in gara: 13°, punti: 112):

"Ho avuto una partenza fantastica ed ero al secondo posto quando Loic Duval è arrivato da dietro e ha colpito il lato della mia macchina. Ciò ha causato alcuni danni alla gomma e quindi rovinato la mia gara presto. Abbiamo cambiato le gomme al momento giusto quando è iniziato a piovere, ma ero già troppo indietro. Congratulazioni a Joel per la vittoria! Adesso può dedicarsi ai festeggiamenti".

Augusto Farfus (# 15 Shell BMW M4 DTM, BMW Team RMG - risultato in qualifica: 14°, risultato in gara: DNF, punti: 40):

“È stata un'altra gara folle. In realtà stava andando bene per me, poi c'è stato un contatto con un'auto da dietro. Non è stato un forte impatto, ma le condizioni scivolose della pista hanno facilitato la perdita di controllo e il seguente incidente".

Timo Glock (N. 16 DEUTSCHE POST BMW M4 DTM, BMW Team RMR - Risultato in qualifica: 9°, risultato in gara: 15°, punti: 107):

"Ho avuto una partenza davvero buona e sono arrivato in quarta posizione, ma abbiamo preso la decisione strategica sbagliata arrivando troppo presto e passando alle slick. La gara è finita per noi appena cambiate le gomme".

Bart Mampaey (Team Principal BMW Team RBM):

"Joel è l'unico che ha iniziato direttamente con le slick, scelta che lo ha reso piuttosto lento in partenza. Il tempo continuava a cambiare, sia ieri che oggi. Questo è il motivo per cui abbiamo utilizzato una strategia diversa per ciascuna delle nostre tre auto. Gli ingegneri e i meccanici hanno fatto un lavoro fantastico. Joel è stato bravissimo a mantenere la vettura in pista e aggiudicarsi la vittoria. Grazie a tutta la squadra e alla BMW".

Bruno Spengler (# 7 BMW Bank M4 DTM, BMW Team RBM - Risultato in qualifica: 18°, risultato in gara: 11°, punti: 44):

"Purtroppo, ho avuto un po' di sfortuna con la pioggia in entrambe le gare. La strategia adottata nella corsa di sabato era giusta ma la safety car è uscita nel momento sbagliato. Sono passato molto presto alle slick e mi sono dovuto fermare di nuovo quando è riiniziato a piovere. Tutto sommato, l'undicesimo posto e un punto nel campionato piloti va bene, se si considera che sono partito dal 18°. Congratulazioni ad Alex per il suo grande risultato oggi - e ovviamente a Joel per la sua prima vittoria DTM".

Philipp Eng (# 25 SAMSUNG BMW M4 DTM, BMW Team RMR - risultato in qualifica: 16°, risultato in gara: 16°, punti: 87):

"Ieri siamo stati abbastanza fortunati, ma la strategia di oggi, come è chiaro dai risultati, non è stata quella giusta. Spero andrà meglio la prossima volta".

Joel Eriksson (# 47 BMW M4 DTM, BMW Team RBM - risultato in qualifica: 12°, risultato in gara: 1°, punti: 52):

"Sono semplicemente senza parole. Sogno una vittoria DTM da quando sono bambino. Ora sto per salire sul podio e non so davvero cosa dire. Sembra tutto irreale. Abbiamo corso un grande rischio con la strategia che abbiamo adottato ed è stato davvero difficile mantenere la vettura in pista quando è iniziato a piovere di nuovo. Ma oggi era il nostro giorno. Era scritto nelle stelle che avrei celebrato la mia prima vittoria DTM qui. È incredibile”.

Alessandro Zanardi (#12 BMW M4 DTM, BMW Team RMR - risultato in qualifica: 19°, risultato in gara: 5°):

"Il quinto posto è il premio di questo intero weekend. Sono molto felice di aver raggiunto questo risultato alla mia età, non avrò molte altre occasioni per festeggiare risultati di gara come questo. Ero molto veloce in pista e non sapevo che fare quando piloti più lenti continuavano a comparire davanti a me" ha scherzato. "Seriamente, sono molto grato che BMW Motorsport mi abbia dato questa opportunità. Hanno sempre creduto che ce la potessi fare. Questa fiducia è un grande dono e sono felice di essere stato capace di ripagarla. Grazie mille anche alla famiglia del DTM, per avermi accolto a braccia aperte. Questo weekend conserverà sempre un posto nel mio cuore. Mi ci sono voluti 51 anni per fare questa esperienza, ma almeno ne ho avuta la possibilità”.

 

Per ulteriori informazioni:

Roberto Olivi

Direttore Relazioni Istituzionali e Comunicazione

Tel: +39 02.5161.02.94

Fax: +39 02.5161.002.94

Mail: roberto.olivi@bmw.it

Media website: www.press.bmwgroup.com (comunicati e foto) e http://bmw.lulop.com (filmati)

 

Il BMW Group

Con i suoi quattro marchi BMW, MINI, Rolls-Royce e BMW Motorrad, il BMW Group è il costruttore leader mondiale di auto e moto premium e offre anche servizi finanziari e di mobilità premium. Come azienda globale, il BMW Group gestisce 30 stabilimenti di produzione e montaggio in 14 paesi ed ha una rete di vendita globale in oltre 140 paesi.

Nel 2017, il BMW Group ha venduto oltre 2.463.500 automobili e più di 164.000 motocicli nel mondo. L’utile al lordo delle imposte nell’esercizio finanziario 2017 è stato di circa 10,655 miliardi di Euro con ricavi pari a circa 98,678 miliardi di euro. Al 31 dicembre 2017, il BMW Group contava 129.932 dipendenti.

Il successo del BMW Group si fonda da sempre su una visione sul lungo periodo e su un’azione responsabile. Perciò, come parte integrante della propria strategia, l’azienda ha istituito la sostenibilità ecologica e sociale in tutta la catena di valore, la responsabilità globale del prodotto e un chiaro impegno a preservare le risorse.

www.bmwgroup.com    

Facebook: http://www.facebook.com/BMWGroup

Twitter: http://twitter.com/BMWGroup

YouTube: http://www.youtube.com/BMWGroupview 

Google+: https://plus.google.com/+BMWGroup

Article Offline Attachments.

Article Media Material.

My.PressClub Registrare
 

BMW Group Streaming.

STREAMING PORTAL.

Watch the web casts of latest BMW Group press events.

open streaming site

CO2 emission information.

I consumi di carburante e le emissioni di CO2 riportati sono stati determinati sulla base delle disposizioni di cui al Regolamento CE n. 715/2007 nella versione applicabile al momento dellomologazione.

I dati si riferiscono ad un veicolo con configurazione base effettuata in Germania ed il range indicato considera le dimensioni diverse delle ruote e degli pneumatici selezionati.

I valori sopra indicati sono già stati determinati sulla base del nuovo Regolamento WLTP (Worldwide Harmonized Light Vehicles Test Procedure) e sono riportati in valori equivalenti NEDC al fine di garantire il confronto tra i veicoli.

Add your filter tags.

Comunicati Stampa
Press Kit
Discorso
Fact & Figures
Updates
Top-Topic
Submit filter
Clear all
 
Sun
Mon
Tue
Wed
Thu
Fri
Sat
 
Registrare