Do you need help? Please contact our support team from 9 to 17 CET via support.pressclub@bmwgroup.com.

PressClub Italia · Article.

BMW Group aggiorna la guidance per l'anno fiscale dopo l'ottimo primo semestre

+++ Aumento dell'obiettivo di vendita e del margine EBIT del settore automobilistico per il 2023 +++ Margine EBT del Gruppo al 12,6% per il primo semestre +++ Margine EBIT del settore automobilistico al 10,6% dopo sei mesi +++ Free cash flow di 3,1 miliardi di euro nel segmento automobilistico a giugno +++ Consegne di veicoli BMW completamente elettrici in aumento del 133% +++ Zipse: "Successo economico durante la trasformazione" +++

Finanza, dati e fatti istituzionali
·
Affari istituzionali
 

Press Contact.

Marco Di Gregorio
BMW Group

Tel: +39-02-51610-088

send an e-mail

Author.

Marco Di Gregorio
BMW Group

Monaco. Nella prima metà del 2023, il BMW Group ha ottenuto una importante performance finanziaria e operativa in un contesto difficile. Nei primi sei mesi, il costruttore automobilistico premium ha raggiunto un margine EBT del Gruppo del 12,6% e un margine EBIT del 10,6% nel segmento Automotive. Nel secondo trimestre, il margine EBT del Gruppo è stato dell'11,3% (secondo trimestre 2022: 11,3%). Nel Segmento Automotive, il margine EBIT è aumentato al 9,2% (T2 2022: 8,2%).

Come già riportato in un annuncio ad hoc, l'azienda prevede ora una solida crescita delle consegne per l'intero anno 2023 (in precedenza una leggera crescita). I fattori di crescita dovrebbero essere i modelli nella fascia di prezzo più alta e i veicoli completamente elettrici. I modelli BEV dovrebbero rappresentare il 15% delle vendite totali di veicoli. Il margine EBIT del Segmento Automotive è ora previsto nell'intervallo 9-10,5% (in precedenza 8-10%).

 

"I prodotti forti generano una forte domanda, trasversalmente rispetto a tutte le tecnologie di propulsione. Il secondo trimestre ha evidenziato come l'ampia gamma di tecnologie che offriamo stia conquistando i clienti: le vendite di veicoli con motori a combustione altamente efficienti ci forniscono una solida base - la forte crescita deriva dal significativo aumento della domanda dei nostri veicoli completamente elettrici", ha dichiarato giovedì Oliver Zipse, Presidente del Consiglio di Amministrazione di BMW AG. "Stiamo combinando entrambe le cose: trasformazione sistematica e successo economico. Allo stesso tempo, stiamo allineando l'azienda, con concentrazione e determinazione, per il futuro - mantenendo il nostro alto livello di redditività".

 

Con i suoi popolari veicoli premium, il BMW Group ha beneficiato nella prima metà dell'anno dello sviluppo positivo di molti mercati automobilistici. L'azienda ha consegnato ai clienti un totale di 1.214.864 veicoli (2022: 1.160.094 unità; +4,7%). Il volume dei modelli elettrificati venduti in questo periodo è aumentato significativamente fino a 245.468 unità (2022: 184.468 unità; +33,1%), mentre le consegne di veicoli completamente elettrici sono raddoppiate fino a 152.936 unità (2022: 75.890 unità; +101,5%). I BEV hanno quindi rappresentato il 12,6% delle vendite nel primo semestre (2022: 6,5%; +93,8%) e il 14,1% nel secondo trimestre.

Con il lancio della nuova i5* a partire da ottobre di quest'anno, il BMW Group avrà almeno una variante completamente elettrica sulle strade delle sue principali gamme di modelli e di tutti e tre i marchi premium. Entro il 2024, almeno uno su cinque dei nuovi veicoli dell'azienda dovrebbe essere un BEV; entro il 2025, uno su quattro.

 

Il marchio BMW conquista ancora una volta il primo posto nel segmento premium globale

Con un totale di 1.071.326 veicoli consegnati ai clienti nei primi sei mesi, il BMW Group ha registrato una solida crescita delle vendite su base annua, pari al +5,4%, e ha aumentato in modo significativo le consegne nel secondo trimestre. (Primo semestre 2022: 1.016.228 unità; Q2 2023: 553.369 unità; Q2 2022: 496.432 unità; +11,5%). Grazie al suo marchio forte e alla sua gamma di prodotti giovani e attraenti, BMW ha ancora una volta conquistato la vetta del segmento premium globale nel primo semestre.

La crescita delle vendite del marchio BMW è stata in gran parte merito dei suoi veicoli completamente elettrici. Con un totale di 133.927 veicoli elettrici consegnati ai clienti, ancora una volta ha più che raddoppiato le vendite di BEV rispetto allo stesso periodo dell'anno precedente (+133,1%). I modelli BEV più richiesti sono stati la BMW i4*, la BMW iX3*, la BMW iX* e la Serie 3 berlina completamente elettrica: la BMW i3*. La BMW iX1*, introdotta di recente, ha raggiunto una curva di domanda ripida in pochi mesi di presenza sul mercato.

Anche i modelli di fascia alta della Serie 7, l'aggiornata BMW X7 e i SUV BMW X5 e X6 hanno favorito la crescita delle vendite.

 

L'azienda si aspetta un ulteriore slancio nella seconda metà dell'anno dal lancio sul mercato della nuova BMW Serie 5 e della BMW i5 completamente elettrica, in particolare, a partire da ottobre 2023. Per la prima volta e come primo costruttore automobilistico in Germania, il BMW Group offre un sistema di guida parzialmente automatizzata a velocità fino a 130 km/h, approvato per le autostrade tedesche, nella sua nuova BMW Serie 5. Questo Highway Assistant permette al guidatore di guidare a una velocità fino a 130 km/h e di togliere le mani dal volante durante la guida.

 

MINI registra una significativa crescita delle vendite nel secondo trimestre

Il marchio MINI ha consegnato ai clienti 71.816 veicoli nel secondo trimestre del 2023, con un aumento del +10,2% rispetto all'anno precedente (primo semestre 2023: 140.357 unità; primo semestre 2022: 140.675 unità; -0,2%). Nello stesso periodo, il marchio ha registrato una crescita delle vendite del +8,8% per i suoi veicoli completamente elettrici. Dallo scorso anno, il modello più popolare del marchio è la MINI Cooper SE* completamente elettrica. La gamma di prodotti MINI comprende ora anche la prima MINI Cooper SE Cabrio completamente elettrica.

 

Rolls-Royce Motor Cars ha consegnato ai clienti 3.181 veicoli (-0,3%) nella prima metà del 2023. Durante questo periodo, la produzione di entrambi i modelli Wraith e Dawn è stata gradualmente eliminata e le vendite sono rimaste in linea con l'anno precedente. Le consegne iniziali della richiestissima coupé completamente elettrica, la Rolls-Royce Spectre, inizieranno nel quarto trimestre del 2023.

 

Aumento delle vendite del BMW Group nelle tre principali regioni del mondo

Nelle tre principali regioni del mondo, Europa, Americhe e Asia, le vendite del BMW Group sono aumentate leggermente nei primi sei mesi. Rispetto al trimestre più debole dell'anno precedente, in alcuni casi i marchi premium hanno registrato guadagni significativi nel secondo trimestre. La regione delle Americhe e gli Stati Uniti hanno registrato tassi di crescita a due cifre (primo semestre 2023: Americhe: 225.645 unità/+10,2%, USA: 186.122 unità/+12,5%; 2° trimestre 2023: Americhe: 117.790 unità/+11,5%; USA: 95.948 unità/+13,6%).

 

In Europa, le vendite sono aumentate leggermente a 449.264 veicoli nei primi sei mesi (primo semestre 2022: 434.235 unità/+3,5%). Il secondo trimestre si è concluso con un solido incremento, a 232.994 unità (secondo trimestre 2022: 213.842 unità/+9,0%).

In Asia, il BMW Group ha registrato una leggera crescita delle vendite nel primo semestre, consegnando ai clienti un totale di 513.169 veicoli premium (1° semestre 2022: 495.559 unità/+3,6%). Anche in Cina le vendite sono state leggermente superiori, con 393.261 unità (primo semestre 2022: 379.524 unità/+3,6%), con i postumi della pandemia di coronavirus che si sono fatti sentire ancora nel primo trimestre. Nel secondo trimestre, le consegne ai clienti in Cina sono aumentate in modo significativo, raggiungendo 198.161 veicoli (secondo trimestre 2022: 170.571 unità/+16,2%). Anche la regione asiatica ha registrato una crescita significativa delle vendite, raggiungendo 261.242 unità (secondo trimestre 2022: 230.494 unità/+13,3%).

 

Il consolidamento completo di BBA nell'anno precedente influisce sulla base di confronto

Nel primo semestre del 2023, il risultato operativo di BBA è stato incluso in modo completo e uniforme; nel periodo precedente, ciò è avvenuto solo a partire dall'11 febbraio 2022. Ciò deve essere preso in considerazione nel confronto tra gli anni.

 

Ricavi del Gruppo in forte aumento rispetto all'anno precedente dopo il consolidamento completo di BBA

I ricavi del Gruppo hanno registrato una crescita significativa nel primo semestre, raggiungendo i 74.072 milioni di euro (primo semestre 2022: 65.912 milioni di euro/+12,4%) e un solido aumento nel secondo trimestre, con 37.219 milioni di euro (secondo trimestre 2022: 34.770 milioni di euro/+7,0%). Oltre alla piena integrazione del business operativo di BMW Brilliance Automotive Ltd. (BBA) nel Segmento Automotive anche i maggiori volumi di vendita e gli effetti favorevoli del mix di prodotti hanno rafforzato i ricavi. Il BMW Group ha continuato a beneficiare di prezzi solidi nei mercati delle auto nuove e usate. Gli effetti negativi della conversione valutaria, i maggiori costi di produzione e l'aumento dei costi dei materiali hanno fatto lievitare il costo del venduto.

 

La spesa per la ricerca e lo sviluppo del Gruppo nel primo semestre è stata di 3.396 milioni di euro (1° semestre 2022: 2.942 milioni di euro/+15,4%; 2° trimestre 2023: 1.842 milioni di euro; 2° trimestre 2022: 1.551 milioni di euro/+18,8%) ed è stata quindi significativamente più alta rispetto all'anno precedente. La spesa si è concentrata principalmente sull'ulteriore elettrificazione e digitalizzazione del parco veicoli, nonché sulla guida automatizzata.

Il rapporto R&S (secondo il Codice commerciale tedesco) è stato del 4,6% per il semestre (primo semestre 2022: 4,5%) e del 4,9% per il secondo trimestre (Q2 2022: 4,5%).

Le spese in conto capitale del BMW Group sono aumentate in modo significativo, raggiungendo i 3.231 milioni di euro (primo semestre 2022: 2.929 milioni di euro/+10,3%). Nel secondo trimestre, la spesa in conto capitale di 1.903 milioni di euro si è concentrata sull'accelerazione dell'elettrificazione e sui temi legati alla digitalizzazione. (2022: 1.098 milioni di euro/+20,9%).

L'indice di spesa per investimenti si è attestato al 4,4% per il semestre (primo semestre 2022: 4,4%) e al 5,1% per il secondo trimestre (secondo trimestre 2022: 5,3%). La società prevede che il rapporto per l'intero anno si attesti intorno al 6%.

 

I minori risultati finanziari e gli utili del Gruppo riflettono gli effetti una tantum dell'anno precedente

A causa degli effetti una tantum derivanti dal consolidamento integrale di BBA - dovuti principalmente all'utile una tantum derivante dalla rivalutazione di azioni precedentemente detenute per un importo di 7,7 miliardi di euro - il risultato finanziario, l'utile del Gruppo e l'utile netto del BMW Group sono aumentati sostanzialmente nel primo semestre del 2022. A causa di questo effetto base, queste cifre chiave sono state significativamente inferiori nei primi sei mesi del 2023. Il risultato finanziario del periodo di riferimento è stato quindi pari a -367 milioni di euro (2022: 9.339 milioni di euro).

 

L'utile prima delle imposte (EBT) del Gruppo per il primo semestre è stato di 9.351 milioni di euro (primo semestre 2022: 16.156 milioni di euro/-42,1%), mentre il secondo trimestre ha registrato un solido aumento a 4.222 milioni di euro (secondo trimestre 2022: 3.929 milioni di euro/+7,5%). Il margine EBT del Gruppo per il primo semestre 2023 è stato del 12,6% (primo semestre 2022: 24,5%) e per il secondo trimestre dell'11,3% (secondo trimestre 2022: 11,3%). L'utile netto del Gruppo si è attestato a 6.620 milioni di euro (2022: 13.232 milioni di euro; -50,0%; T2 2023: 2.958 milioni di euro; T2 2022: 3.047 milioni di euro; -2,9%). Il principale fattore di influenza è stato l'aumento dell'aliquota fiscale rispetto all'anno precedente. A seguito del consolidamento completo di BMW Brilliance nell'anno precedente, il reddito fiscalmente neutro derivante dalla rivalutazione delle azioni BBA detenute fino ad oggi ha avuto un impatto mitigante sull'aliquota fiscale.

 

Cifre chiave finanziarie più elevate per il segmento Automotive

Il Segmento Automotive ha registrato un aumento significativo dei ricavi, pari a 62.898 milioni di euro dopo i primi sei mesi (primo semestre 2022: 56.741 milioni di euro/+10,9%; secondo trimestre 2023: 31.630 milioni di euro; 2° trimestre 2022: 30.015 milioni di euro/+5,4%). Oltre al consolidamento completo di BBA, anche l'aumento delle consegne e gli effetti positivi del mix di prodotti hanno incrementato i ricavi. Le condizioni avverse per i cambi valutari, i maggiori costi dei materiali e l'aumento delle spese di garanzia hanno avuto un effetto frenante nel secondo trimestre.

 

L'utile prima del risultato finanziario (EBIT) per il primo semestre ha raggiunto 6.675 milioni di euro (primo semestre 2022: 4.830 milioni di euro/+38,2%; secondo trimestre 2023: 2.898 milioni di euro; secondo trimestre 2022: 2.463 milioni di euro/+17,7%). La forte performance del Segmento Automotive è stata confermata dall'aumento su base annua del suo margine EBIT, che si è attestato al 10,6% (2022: 8,5%). Il dato del secondo trimestre è stato del 9,2% (T2 2022: 8,2%).

 

"La continua domanda dei nostri prodotti e la forte performance del nostro segmento principale confermano la validità della nostra strategia. Sulla base di una solida posizione finanziaria, stiamo accelerando l'elettrificazione della nostra azienda in modo mirato. Data la forte domanda dei nostri BEV, stiamo investendo più di quanto inizialmente previsto nello sviluppo globale della mobilità elettrica. La nostra redditività sostenibile e l'eccellenza operativa pongono le basi per investimenti sistematici nei nostri progetti futuri, che rafforzano il BMW Group a lungo termine", ha dichiarato Walter Mertl, membro del Consiglio di Amministrazione, Finanza.

 

L'utile di settore al lordo delle imposte è stato di 6.568 milioni di euro per i primi sei mesi (primo semestre 2022: 12.946 milioni di euro/-49,3%) e di 2.740 milioni di euro per il secondo trimestre (Q2 2022: 2.526 milioni di euro/+8,5%).

 

La solida redditività ha fornito la base per un free cash flow nel segmento Automotive di 3.141 milioni di euro al giro di boa del semestre (primo semestre 2022: 7.770 milioni di euro/-59,6%). L'anno precedente includeva l'effetto positivo una tantum di circa 5 miliardi di euro derivante dal consolidamento completo di BMW Brilliance. Il secondo trimestre ha contribuito con 1.160 milioni di euro (secondo trimestre 2022: 2.954 milioni di euro/-60,7%).

 

Il secondo trimestre ha contribuito con 1.160 milioni di euro (T2/2022: 2.954 milioni di euro/ -60,7%). L'elevata domanda a livello mondiale ha portato a un aumento delle scorte per garantire la necessaria fornitura di veicoli ai mercati. Inoltre, i maggiori investimenti per la trasformazione in mobilità elettrica hanno avuto un impatto sul flusso di cassa libero. Tenendo conto di questi due effetti, il flusso di cassa libero per l'intero anno 2023 dovrebbe essere superiore a 6 miliardi di euro.

 

Riacquisto di azioni: BMW AG cancella azioni per un valore pari al 3,63% del capitale sociale

A seguito della conclusione del primo programma di riacquisto di azioni, per un valore massimo di 2,0 miliardi di euro, il BMW Group ha acquistato e cancellato 24.001.001 azioni proprie - 22.199.529 azioni ordinarie e 1.923.871 azioni privilegiate. Le azioni detenute rappresentano il 3,63% del capitale sociale al momento dell'approvazione della delibera. Un ulteriore programma di riacquisto di azioni per un valore massimo di 2,0 miliardi di euro è stato lanciato il 3 luglio 2023 e dovrebbe concludersi entro il 31 dicembre 2025. La forte performance operativa del BMW Group, che si traduce in un bilancio solido e in un sano flusso di cassa libero, pone le basi per il proseguimento delle attività di riacquisto di azioni.

 

Il segmento dei servizi finanziari registra una forte performance operativa

Le attività di finanziamento e leasing del BMW Group Financial Services hanno continuato ad affrontare una forte concorrenza nella prima metà del 2023. L'attività è stata particolarmente influenzata da fattori macroeconomici, come i tassi di interesse persistentemente elevati e gli aumenti dei prezzi legati all'inflazione in molti mercati.

 

D'altra parte, l'aumento dei prezzi nel settore automobilistico e il miglioramento del mix di prodotti hanno aumentato il volume medio di finanziamento per veicolo nel periodo in esame. Il volume delle nuove operazioni con i clienti retail si è attestato a 26.797 milioni di euro al semestre (primo semestre 2022: 28.442 milioni di euro/-5,8%).

La percentuale di veicoli nuovi del BMW Group noleggiati o finanziati dal Segmento Servizi Finanziari era del 37,5% alla fine del primo semestre (primo semestre 2022: 44,4%/-6,9 punti percentuali).

Il Segmento Servizi Finanziari ha generato un utile prima delle imposte di 1.704 milioni di euro nei primi sei mesi del 2023 (1° semestre 2022: 1.981 milioni di euro/-14,0%; 2° trimestre 2023: 759 milioni di euro; 2° trimestre 2022: 974 milioni di euro/-22,1%).

 

L'andamento positivo dei mercati delle auto usate ha garantito il mantenimento di elevati ricavi dalla vendita di veicoli a fine leasing. Questo, unito a un rapporto di perdite su crediti sempre basso, pari allo 0,15%, ha avuto un effetto positivo sulla performance finanziaria del segmento.

 

Il segmento motocicli registra nuovi massimi per consegne e margini nell'anno del centenario

Il segmento moto ha registrato un nuovo massimo storico nella prima metà dell'anno del suo centenario: BMW Motorrad ha consegnato un totale di 112.871 moto e scooter BMW (1° semestre 2022: 107.555 unità/+4,9%; 2° trimestre 2023: 64.936 unità; 2° trimestre 2022: 60.152 unità/+8,0%). Un'interessante gamma di prodotti, con nuovi modelli come la Power Roadster M 1000 R, conferma il successo della strategia di crescita del segmento.

 

La forte performance operativa del segmento si è riflessa in cifre chiave finanziarie significativamente più elevate. I ricavi sono saliti a 1.921 milioni di euro (1° semestre 2022: 1.663 milioni di euro/+15,5%; 2° trimestre 2023: 988 milioni di euro; 2° trimestre 2022: 864 milioni di euro/+14,4%), con un EBIT del segmento in crescita del 32,8% a 312 milioni di euro (1° semestre 2022: 235 milioni di euro; 2° trimestre 2023: 158 milioni di euro; 2° trimestre 2022: 127 milioni di euro/+24,4%). Il margine EBIT è migliorato al 16,2% (1° semestre 2022: 14,1%/+2,1 punti percentuali; 2° trimestre 2023: 16,0%; 2° trimestre 2022: 14,7%; +1,3 punti percentuali).

 

Il BMW Group aggiorna la guidance

Sulla base della ripresa dei mercati automobilistici rilevanti per il BMW Group nella prima metà dell'anno, si prevede uno sviluppo positivo anche per l'intero anno 2023.

In Europa, il mercato totale è attualmente previsto in crescita quest'anno.

Negli Stati Uniti, la solida situazione delle vendite dovrebbe continuare, mentre anche il mercato automobilistico cinese dovrebbe registrare una leggera crescita nel corso dell'anno.

 

Come riportato nel recente annuncio ad hoc, il BMW Group sta aggiornando le sue previsioni per l'anno in corso. Grazie alla prevista migliore disponibilità di veicoli, alla continua forza della banca ordini e allo sviluppo positivo dei volumi in generale, l'azienda prevede ora una solida crescita delle consegne ai clienti in tutto il mondo nel 2023.

 

Tenendo conto dei suddetti aggiustamenti dei volumi e della situazione positiva dei prezzi, il BMW Group prevede ora che il margine EBIT del Segmento Automotive si collochi nell'intervallo tra il 9 e il 10,5% per l'intero anno (in precedenza: 8-10%).

Il BMW Group prevede che l'aumento delle spese per i fornitori, dovuto all'inflazione e alla catena di approvvigionamento, continuerà a rappresentare un freno nella seconda metà dell'anno.

 

Le previsioni prevedono ancora un leggero aumento delle consegne nel segmento moto, con un margine EBIT all'interno dell'intervallo target tra l'8 e il 10%. Il rendimento del capitale proprio (RoE) nel segmento dei servizi finanziari è ora previsto tra il 16 e il 19% (in precedenza tra il 14 e il 17%).

L'utile di gruppo al lordo delle imposte diminuirà in modo significativo.

 

Questi obiettivi saranno raggiunti con un numero di dipendenti leggermente superiore.

 

L'ipotesi di fondo è che le condizioni geopolitiche e macroeconomiche non si deteriorino in modo sostanziale. Queste indicazioni non tengono conto della possibilità di una profonda recessione nei principali mercati di vendita del BMW Group o di un'ulteriore escalation del conflitto tra Russia e Ucraina, con una potenziale estensione della guerra.

 

Il BMW Group sta mantenendo la sua rotta strategica. Grazie alla sua capacità di innovazione e all'eccellenza operativa, l'azienda sta consolidando la sua posizione di leader nel segmento premium globale e sta guidando una crescita sostenibile e redditizia.

The BMW Group – overview: 1° semestre 2023

1° semestre 2023

1° semestre 2022

Variazione %

Consegne

 

 

 

 

Automotive 1

unità

1.214.864

1.160.094

4,7

Di cui:  BMW

unità

1.071.326

1.016228

5,4

 MINI

unità

140.357

140.675

-0,2

 Rolls-Royce

unità

3.181

3.191

-0,3

Motocicli

unità

112.871

107.555

4,9

 

 

 

 

 

Dipendenti   (al 31 Dicembre 2022)

149.475

 

 

 

 

 

 

 

Margine EBIT settore Automotive

%

10,6

8,5

24,7

Margine EBIT settore Motocicli

%

16,2

14,1

14,9

Margine EBT BMW Group 2

%

12,6

24,5

-48,6

 

 

 

 

 

Ricavi

Milioni di €

74.072

65.912

12,4

Di cui:  Automotive

Milioni di €

62.898

56.741

10,9

Motocicli

Milioni di €

1.921

1.663

15,5

Servizi finanziari

Milioni di €

17.621

17.251

2,1

Altri

Milioni di €

6

3

-

Eliminazioni

Milioni di €

-8.374

-9.746

-14,1

 

 

 

 

 

Profitto prima del risultato finanziario (EBIT)

Milioni di €

9.718

6.817

42,6

Di cui:  Automotive

Milioni di €

6.675

4.830

38,2

Motocicli

Milioni di €

312

235

32,8

Servizi finanziari

Milioni di €

1.709

1.948

-12,3

Altri

Milioni di €

-5

-174

-97,1

Eliminazioni

Milioni di €

1.027

-22

-

 

 

 

 

 

Profitto prima delle tasse (EBT)

Milioni di €

9.351

16.156

-42,1

Di cui:  Automotive

Milioni di €

6.568

12.946

-49,3

Motocicli

Milioni di €

313

237

32,1

Servizi finanziari

Milioni di €

1.704

1.981

-14,0

Altri

Milioni di €

117

962

-87,8

Eliminazioni

Milioni di €

649

30

-

 

 

 

 

 

Imposte sul reddito del gruppo

Milioni di €

-2.731

-2.924

-6,6

Utile netto

Milioni di €

6.620

13.232

-50,0

Utile per azione (azioni ordinarie/privilegiate )3

 €

9,70/9,71

19,63/19,64

-50,6

 

 

 

 

 

 

      

 

1 Le consegne includono la joint venture BMW Brilliance Automotive Ltd., Shenyang.

 

2 Rapporto tra l'utile del Gruppo prima delle imposte e il fatturato del Gruppo.

 

3 Azioni ordinarie/preferite. Gli utili per azione privilegiata sono calcolati distribuendo gli utili necessari a coprire il dividendo aggiuntivo di 0,02 euro per azione privilegiata proporzionalmente ai trimestri dell'esercizio finanziario corrispondente.

 

The BMW Group –

overview: Q2 2023

2°trimestre
2023

2°trimestre 2022

Variazione in %

Consegne

 

 

 

 

Automotive 1

unità

626.726

563.187

11,3

Di cui:  BMW1

unità

553.369

496.432

11,5

 MINI1

unità

71.816

65.188

10,2

 Rolls-Royce1

unità

1.541

1.567

-1,7

Motocicli

unità

64.936

60.152

8,0

 

 

 

 

 

Impiegati  

(al 31 Dicembre. 2022)

149.475

 

 

 

Margine EBIT

segmento Automotive

%

9,2

8,2

12,2

Margine EBIT

segmento Motocicli

%

16,0

14,7

8,8

Margine EBT 2

%

11,3

11,3

0,0

 

 

 

 

 

Ricavi

Milioni di €

37.219

34.770

7,0

Di cui:  Automotive

Milioni di €

31.630

30.015

5,4

Motocicli

Milioni di €

988

864

14,4

Servizi finanziari

Milioni di €

8.795

8.765

0,3

Altri

Milioni di €

3

2

50,0

Eliminazioni

Milioni di €

-4.197

-4.876

-13,9

 

 

 

 

 

Profitto prima del risultato finanziario (EBIT)

Milioni di €

4.343

3.426

26,8

Di cui:  Automotive

Milioni di €

2.898

2.463

17,7

Motocicli

Milioni di €

158

127

24,4

Servizi finanziari

Milioni di €

751

982

-23,5

Altri

Milioni di €

-1

-142

-99,3

Eliminazioni

Milioni di €

577

-4

-

 

 

 

 

 

Profitto prima delle tasse (EBT)

Milioni di €

4.222

3.929

7,5

Di cui:  Automotive

Milioni di €

2.740

2.526

8,5

Motocicli

Milioni di €

159

128

24,2

Servizi finanziari

Milioni di €

759

974

-22,1

Altri

Milioni di €

245

277

-11,6

Eliminazioni

Milioni di €

319

24

-

 

 

 

 

 

Imposte sul reddito

Milioni di €

-1,264

-882

43.3

Profitto netto

Milioni di €

2,958

3,047

-2.9

Utile per azione (azioni ordinarie/privilegiate)3

 €

4.39/4.40

4.30/4.31

2.1

 

 

 

 

 

 

      

 

1 Le consegne includono la joint venture BMW Brilliance Automotive Ltd., Shenyang.

2 Rapporto tra l'utile del Gruppo prima delle imposte e il fatturato del Gruppo.

3 Azioni ordinarie/preferite. Gli utili per azione privilegiata sono calcolati distribuendo gli utili necessari a coprire il dividendo aggiuntivo di 0,02 euro per azione privilegiata proporzionalmente ai trimestri dell'esercizio finanziario corrispondente.

 

 

 

 

GLOSSARIO - commenti esplicativi sugli indicatori chiave di prestazione

 

BEV: veicolo elettrico a batteria

 

Consegne ai clienti

 

Un veicolo nuovo o usato viene registrato come consegna quando viene consegnato all'utente finale (che comprende anche i titolari di contratti di leasing con BMW Financial Services). Negli Stati Uniti e in Canada, gli utenti finali comprendono anche (1) i concessionari quando designano un veicolo come veicolo di servizio in prestito o dimostrativo e (2) i concessionari e altre terze parti quando acquistano un veicolo aziendale all'asta e i concessionari quando acquistano veicoli aziendali direttamente dal BMW Group. Le consegne possono essere effettuate da BMW AG, da una delle sue filiali internazionali, da un punto vendita del BMW Group o da concessionari indipendenti. La maggior parte delle consegne - e quindi la rendicontazione delle consegne al BMW Group - viene effettuata da concessionari indipendenti. Le consegne di veicoli al dettaglio durante un determinato periodo di riferimento non sono direttamente correlate ai ricavi che il BMW Group riconosce per quel particolare periodo di riferimento.

 

EBIT

 

Utile prima del risultato finanziario. L'utile prima del risultato finanziario comprende i ricavi meno il costo delle vendite, meno le spese di vendita e amministrative e più/meno gli altri proventi e oneri operativi netti.

 

Margine EBIT

 

Utile/perdita prima del risultato finanziario in percentuale dei ricavi.

 

EBT

 

EBIT più risultato finanziario.

 

PHEV: Veicolo elettrico plug-in-hybrid

 

RoCE

 

Rendimento del capitale investito (RoCE). Il RoCE nei settori Automotive e Motocicli è misurato sulla base dell'utile di settore prima del risultato finanziario e dell'importo medio del capitale impiegato - alla fine degli ultimi cinque trimestri - nel segmento in questione. Il capitale impiegato corrisponde alla somma di tutte le attività operative correnti e non correnti, meno le passività che generalmente non generano interessi.

 

RoE

 

Rendimento del capitale proprio (RoE). Il RoE del segmento Servizi finanziari è calcolato come l'utile del segmento al lordo delle imposte, diviso per l'importo medio del capitale proprio - alla fine degli ultimi cinque trimestri - attribuibile al segmento Servizi finanziari.

 

 

Per ulteriori informazioni:


Marco Di Gregorio                                                             

Corporate Communication Manager

Telefono: +39 0251610088

E-mail: marco.di-gregorio@bmw.it

Media website: www.press.bmwgroup.comhttp://bmw.lulop.com  

 

 

Il BMW Group

 

Con i suoi quattro marchi BMW, MINI, Rolls-Royce e BMW Motorrad, il BMW Group è il costruttore leader mondiale di auto e moto premium e offre anche servizi finanziari e di mobilità premium. Il BMW Group comprende oltre 30 stabilimenti di produzione e assemblaggio nel mondo ed ha una rete di vendita globale in oltre 140 Paesi.

 

Nel 2022, il BMW Group ha venduto oltre 2,4 milioni di automobili e oltre 202.000 motocicli in tutto il mondo. L'utile al lordo delle imposte nell'esercizio finanziario 2022 è stato di 23,5 miliardi di euro con ricavi per 142,6 miliardi di Euro. Al 31 dicembre 2022, il BMW Group contava un organico di 149.475 dipendenti.

 

Il successo del BMW Group si fonda da sempre su una visione di lungo periodo e su un’azione responsabile. L'azienda ha impostato la rotta per il futuro tempestivamente e pone costantemente la sostenibilità e la conservazione delle risorse al centro del proprio orientamento strategico, dalla catena di approvvigionamento attraverso la produzione fino alla fase di fine utilizzo di tutti i prodotti.

 

BMW Group Italia è presente nel nostro Paese da oltre 50 anni e vanta oggi 4 società che danno lavoro a 850 collaboratori. La filiale italiana è uno dei sei mercati principali a livello mondiale per la vendita di auto e moto del BMW Group.

 

www.bmwgroup.com

Facebook: http://www.facebook.com/BMWGroup

Twitter: http://twitter.com/BMWGroup

YouTube: http://www.youtube.com/BMWGroupView

Instagram: https://www.instagram.com/bmwgroup

LinkedIn: https://www.linkedin.com/company/bmw-group/

CO2 EMISSIONS & CONSUMPTION.

*Fuel consumption/emissions data:

BMW i5 eDrive40: Power consumption in kWh/100 km: - (NEDC)/18.9-15.9 (WLTP); electric range (WLTP) in km: 497-582.

BMW i4 eDrive35: Power consumption in kWh/100 km: - (NEDC)/18.7-15.8 (WLTP); electric range (WLTP) in km: 406-483.

BMW iX3: Power consumption combined in kWh/100 km: - (NEDC)/18.9-18.5 (WLTP); electric range (WLTP) in km: 453-461.

BMW iX xDrive40 Edition Sport: Electricity consumption in kWh/100 km: - (NEDC) / 19.9 (WLTP); Electric range (WLTP) in km: 426.

BMW i3s: Electricity consumption in kWh/100 km: - (NEDC) / 16.6-16.3 (WLTP); Electric range (WLTP) in km: 278-283.

BMW iX1 xDrive30: Power consumption in kWh/100 km: - (NEDC)/18.1-16.9 (WLTP); electric range (WLTP) in km: 417-439.

MINI Cooper SE: Electric range (WLTP combined): 201 km; power consumption (WLTP combined): 17.2 kWh/100 km; power consumption combined (NEDC) in: - kWh/100 km.

Article Offline Attachments.

Article Media Material.

My.PressClub Registrare
 

BMW Group Streaming

ANNUAL GENERAL MEETING.

Munich. Here you can watch the webcast of the 104 Annual General Meeting of BMW AG.

Open Streaming Page

CO2 emission information.

I consumi di carburante e le emissioni di CO2 riportati sono stati determinati sulla base delle disposizioni di cui al Regolamento CE n. 715/2007 nella versione applicabile al momento dellomologazione.

I dati si riferiscono ad un veicolo con configurazione base effettuata in Germania ed il range indicato considera le dimensioni diverse delle ruote e degli pneumatici selezionati.

I valori sopra indicati sono già stati determinati sulla base del nuovo Regolamento WLTP (Worldwide Harmonized Light Vehicles Test Procedure) e sono riportati in valori equivalenti NEDC al fine di garantire il confronto tra i veicoli.

Change Search Settings.

Comunicati Stampa
Press Kit
Discorso
Fact & Figures
Tedesco
  • Lingua file allegato
  • Arabo
  • Diverse lingue
  • Francese
  • Inglese
  • Italiano
  • Spagnolo
  • Tedesco
Updates
Top-Topic
Submit
Reset
 
Sun
Mon
Tue
Wed
Thu
Fri
Sat
 
Registrare